Arte e cinema insieme in una mostra al Museo Archeologico di Potenza


Fino al 26 maggio al Museo Archeologico di Potenza è in corso la mostra Cinema che Arte! Dai maestri del manifesto a Mimmo Rotella.

Al Museo Archeologico Provinciale di Potenza è in corso, fino al 26 maggio, la mostra “Cinema che Arte! Dai maestri del manifesto a Mimmo Rotella. La rassegna illustra le relazioni proficue tra cinema e pittura, mostrando lo scambio reciproco di specificità e suggestioni che si sostanzia in una contaminazione tra ambiti culturali paralleli e, in qualche caso, complementari.

Il percorso espositivo analizza l’evoluzione del manifesto cinematografico che si è evoluto nell’arco di quasi cento anni, con le sue connessioni pittoriche, mostrando come quest’ultimo abbia influenzato molti artisti contemporanei, e lo fa allestendo oltre 90 opere, di cui 40 tra dipinti, décollages, e tecniche miste, e circa 50 tra manifesti e locandine d’epoca.

Negli anni sono stati girati 50 film in Basilicata, per questo la mostra è allestita nel suo capoluogo e, anzi, c’è anche un’intera sezione della mostra dedicata proprio al rapporto tra il cinema e questa regione che si sta affermando, sempre di più, terra di cinema, grazie alla bellezza quasi unica del suo territorio.

Paride Leporace, Direttore della Lucana Film Commission, ha scritto: “Ora ci ritroviamo a Potenza a ricordare che la Basilicata è una consolidata terra di cinema che vuole continuare a creare immagini per permettere alle nuove generazioni un presente nell’industria culturale che si sta sviluppando nelle stesse terre dell’antica civiltà contadina. Oltre a divertirci e a curare l’anima creativa, questa bella mostra è utile anche per questo.”

La mostra, organizzata e allestita dalla Rebis Arte, è realizzata con il supporto della Lucana Film Commission, il patrocinio della Provincia di Potenza ed in collaborazione con la Cineteca Lucana di Oppido Lucano (PZ), la Galleria Opera Arte e Arti di Matera e il Museo Cinema a pennello di Montecosaro (MC).

Orari: martedì dalle 8 alle 13, da mercoledì al sabato dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 19. Chiuso lunedì e domenica. Ingresso gratuito. Per tutte le informazioni potete telefonare al numero +39 0971 444833 oppure mandare una mail a museo.provinciale@provinciapotenza.it.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraCinema che Arte! Dai maestri del manifesto a Mimmo Rotella
CittàPotenza
SedeMuseo Archeologico Provinciale di Potenza
DateDal 30/11/-0001 al 30/11/-0001
TemiArte e cinema

Arte e cinema insieme in una mostra al Museo Archeologico di Potenza
Arte e cinema insieme in una mostra al Museo Archeologico di Potenza


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Maternità e allattamento nell'Italia antica: una mostra al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma
Maternità e allattamento nell'Italia antica: una mostra al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma
A Venezia la più completa retrospettiva in Italia di Willy Ronis. 120 immagini vintage alla Casa dei Tre Oci
A Venezia la più completa retrospettiva in Italia di Willy Ronis. 120 immagini vintage alla Casa dei Tre Oci
Claire Fontaine in mostra a Genova: una volta i briganti chiedevano o la borsa o la vita, oggi il capitalismo si prende entrambe
Claire Fontaine in mostra a Genova: una volta i briganti chiedevano o la borsa o la vita, oggi il capitalismo si prende entrambe
A Torino una mostra sulla storica esposizione Olivetti del 1969 curata da Gae Aulenti
A Torino una mostra sulla storica esposizione Olivetti del 1969 curata da Gae Aulenti
A Torino una mostra sulla Costituzione per i 70 anni della Carta
A Torino una mostra sulla Costituzione per i 70 anni della Carta
L'Adorazione dei Pastori del Perugino se ne va in trasferta natalizia a Milano
L'Adorazione dei Pastori del Perugino se ne va in trasferta natalizia a Milano