L'arte africana, un'arte universale: a Bologna la mostra postuma dell'africanista Ezio Bassani


Dal 28 marzo all’8 settembre 201 9il Museo Civico Archeologico di Bologna ospita la mostra ’Ex Africa. Storie e identità di un’arte universale’.

Dal 28 marzo all’8 settembre 2019 il Museo Civico Archeologico di Bologna ospita la mostra Ex Africa. Storie e identità di un’arte universale. Scopo della nostra mostra è raccontare come si intreccino vicende africane ed europee dall’antichità a oggi attraverso “storie” d’arte, di identità, di viaggi e di incontri partendo dalle cronache dei viaggi e dei primi contatti tra europei e africani.

Un’esposizione articolata in più sezioni: dalla qualità formale espressa in opere di grande e piccola dimensione, agli oggetti antichi dei celebri regni africani insieme alle maschere, alle figure rituali e di potere. Sono inoltre proposte le nuove frontiere della ricerca sull’arte africana: l’antichità di quelle manifestazioni e l’identificazione di alcune “mani dei maestri” e con una sezione di indagine sull’estetica diversa del vodu, un’arte accumulativa impregnata di sacralità nel suo persistente divenire con opere che vengono esposte in Italia per la prima volta.

Non si tratta di una mostra etnografica, o questo almeno è l’intento dei curatori Ezio Bassani (grande africanista scomparso durante i lavori di progettazione, all’età di 94 anni) e Gigi Pezzoli, bensì di un’esposizione che vuole superare la dicotomia generalista/specialistica, puntando a raccontare storie d’arte, di identità, di potere, di sacralità, di incontri e dialoghi. Ex Africa è resa possibile grazie alla collaborazione di alcuni dei più importanti musei e collezioni internazionali. L’ONU ha ritenuto il progetto coerente con gli obiettivi dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

La mostra si è avvalsa del contributo di studiosi italiani e stranieri, ed è dedicata alla memoria dello stesso Bassani, scomparso improvvisamente durante i lavori del progetto all’età di 94 anni, e figura alla quale si deve la diffusione della conoscenza dell’arte africana nel nostro Paese.

Per saperne di più potete visitare il sito ufficiale della mostra cliccando qui.

Nell’immagine: Man Ray, Noire et blanche, 1926, fotografia / photograph new print (1980) © Man Ray Trust by SIAE 2018

L'arte africana, un'arte universale: a Bologna la mostra postuma dell'africanista Ezio Bassani
L'arte africana, un'arte universale: a Bologna la mostra postuma dell'africanista Ezio Bassani


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER