Tintoretto rivisitato da Jorge R. Pombo alla Scuola Grande di San Rocco


Dall’11 maggio al 20 agosto 2019 la Scuola Grande di San Rocco, Venezia, ospita il ciclo mariano di Jorge R. Pombo, rivisitazione dei capolavori di Tintoretto. 

Dall’11 maggio al 20 agosto 2019, nella Sala terrena della Scuola Grande di San Rocco ,verranno affiancati ai capolavori del Tintoretto sette opere realizzate dall’artista spagnolo Jorge R. Pombo (Barcellona, 1973). 

Una sorta di rivisitazione di sette capolavori del maestro del Rinascimento veneziano dedicati alla vita terrena della Vergine Maria: Annunciazione, Fuga in Egitto, Strage degli Innocenti, Maria in meditazione, Maria Egiziaca, Crocifissione, Assunzione.
Un omaggio universale alla femminilità, alla donna come madre, creatura e creatrice, che trova nella figura della Madonna il suo archetipo.

I dipinti, esposti in occasione della mostra Tintoretto – Pombo, Maternità e Passione, creeranno un notevole impatto visivo ed emotivo tra pittura rinascimentale e interpretazione contemporanea, sottolineando in questo modo la forza atemporale delle opere di Tintoretto.

Il progetto di Jorge R. Pombo è l’unico dedicato a Tintoretto in Italia nel 2019.
“Ho scelto Maria, come protagonista, come omaggio alla femminilità e come principale persona danneggiata dalla sofferenza generata durante la Passione, purtroppo tante volte relegata in secondo piano. E non potevo ritrovare tutti questi significati se non nei dipinti di Tintoretto. Mi sembra anche un ottimo momento storico per affermare l’importanza della figura femminile e della madre” ha dichiarato l’artista. 

Le variazioni di Pombo prendono vita e significato dalla dualità del passato e del presente, ma allo stesso tempo intendono sottolineare la rigenerazione della pittura attraverso la negazione del passato, la storia che si perpetua nel presente, il riscatto dell’immaginario creativo contemporaneo sulla tradizione. Si crea una sequenza di coppie figurative per una riflessione generale sulla famiglia e sulla condizione del mondo femminile.

L’artista utilizza una tecnica pittorica originale: riproduce svuotando la figurazione con azioni di cancellazione a sfumature, per recuperare in modo plastico le macchie, le campiture di colore. Riproduce fedelmente le opere originali, sfumandole in un secondo momento con speciali solventi, versati sulla tela in posizione orizzontale, richiamando la tecnica dell’action painting americano. Tecnica che dona all’opera un effetto ottico di notevole impatto.

La mostra Tintoretto – Pombo, Maternità e Passione è curata da Sandro Orlandi Stagl con Frederick Ilchman in collaborazione con Gabriella Belli.

Immagine: Jorge R. Pombo, Assunzione

Tintoretto rivisitato da Jorge R. Pombo alla Scuola Grande di San Rocco
Tintoretto rivisitato da Jorge R. Pombo alla Scuola Grande di San Rocco


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER