Siena, gli eleganti lavori inediti di Laura Brocchi in mostra al Palazzo Pubblico


Le opere di Laura Brocchi, artista senese che si muove tra arte e artigianato, sono in mostra al Palazzo Pubblico di Siena.

È in programma dal 31 agosto al 30 settembre 2018, presso la Sala delle Lupe del Palazzo Pubblico di Siena, la mostra Elements and tradition, personale di Laura Brocchi (Siena, 1970), che espone alcuni eleganti lavori inediti. L’artista, che ha firmato il Drappellone del Palio del luglio 2017, presenta opere che s’ispirano ai quattro elementi e coniugano forme contemporanee alla tradizione del grande artigianato senese. Le opere sono state infatti realizzate con materiali tipici del territorio senese, come la pietra e la radica di legno, e sono stati uniti a metalli come ferro e rame, che da sempre caratterizzano la tradizione artigianale della città. Questo particolare “mix” è arricchito dal plexiglass e da materiali contemporanei.

Oltre ai lavori nuovi, la mostra espone anche alcune opere che Laura Brocchi ha realizzato per la sua città, come i cinque Masgalani (ovvero le opere che vengono assegnate ogni anno alla contrada di Siena che, nel corteo storico, risulta avere la miglior presenza: Brocchi ne ha realizzati cinque tra il 1997 e il 2014), e le sculture legate alle tradizioni di Siena. Ancora, la mostra espone i lavori della bottega di famiglia dove Laura si è formata, uno dei tanti laboratori artigianali che arricchiscono la città: in particolare, la Bottega Brocchi, aperta nel 1815 (e da allora attiva senza interruzione), è un rarissimo esempio in Italia di laboratorio artigianale ottocentesco con un patrimonio di arnesi d’epoca tuttora funzionanti. L’attività della bottega era quella di calderai, ovvero di artigiani dediti alla lavorazione del rame in lastra, a cui nel Novecento è stata affiancata quella del ferro battuto. Nell’arco di due secoli nella Bottega Brocchi sono stati prodotti e continuano a essere realizzati, oltre a oggetti di arredamento artistico, le armature e le armi bianche per il corteo storico del Palio, gli zucchini dei fantini, i piatti e le lance del Palio stesso, dei quali i Brocchi sono fornitori del Comune di Siena. Notizie precise sulla Bottega si hanno a partire da Giuseppe Brocchi, classe 1877, che tramandò la sua esperienza ai figli Osvaldo e Gualtiero, che a loro volta la trasmisero al figlio di quest’ultimo, Mario, abilissimo sia nella lavorazione del rame che del ferro. Oggi l’attività della Bottega è portata avanti dai figli di Mario, ovvero Alessandro forgia il ferro battuto, e la stessa Laura che è specializzata nella tecnica dello sbalzo.

Laura Brocchi è nata a Siena nel 1970, e ha iniziato sin dall’infanzia a frequentare l’antica bottega di famiglia. Terminati gli studi, ha operato per alcuni anni come disegnatrice presso uno studio di grafica, ha approfondito la sua formazione da pittrice e ha quindi continuato la tradizione di famiglia, utilizzando le tecniche dello sbalzo e forgiatura. Contemporaneamente dipinge su supporti diversi e in particolare sulla seta. Sia che utilizzi metalli come il rame, il ferro e l’argento, sia che lavori con la seta, le sue opere si pongono a metà tra arte e artigianato. Numerose le opere a sua firma realizzate per privati, Istituzioni e Associazioni senesi e nazionali, e in particolare per le Contrade di Siena, per alcune delle quali ha ideato, disegnato bozzetti e realizzato accessori per monture e ha dipinto bandiere, vessilli e tamburi. Dopo aver creato cinque masgalani, dai quali emerge il profondo amore per Siena e le sue antiche tradizioni, nel 2017 ha dipinto il drappellone del Palio di Provenzano.

Nell’immagine, tre lavori di Laura Brocchi: Burning steel light, Gea’s Horse light e Marianna’s Spirit light.

Siena, gli eleganti lavori inediti di Laura Brocchi in mostra al Palazzo Pubblico
Siena, gli eleganti lavori inediti di Laura Brocchi in mostra al Palazzo Pubblico


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER