Il Museo di Riva del Garda omaggia Luciano Ventrone, il Caravaggio del XX secolo, a un anno dalla scomparsa


Il MAG Museo Alto Garda di Riva del Garda omaggia Luciano Ventrone, a un anno dalla scomparsa, con una mostra monografica dove viene ripercorsa la sua carriera. 

Dal 13 aprile al 12 giugno 2022 il MAG Museo Alto Garda di Riva del Garda celebra la pittura di Luciano Ventrone, a un anno di distanza dalla scomparsa dell’artista avvenuta il 13 aprile 2021, con una mostra monografica realizzata in collaborazione con Il Cigno GG Edizioni-Roma e la Fondazione Luciano Ventrone - Miranda Gibilisco. Nata da un’idea di Vittorio Sgarbi e Lorenzo Zichichi e curata da Marco di Capua, la mostra dal titolo Luciano Ventrone. Kennst du das Land, wo die Citronen blühn? rimanda a uno dei soggetti più rappresentati e amati dal pittore e allo stesso tempo fortemente identificativo dei territori del Garda.

Saranno esposte oltre trenta opere per ripercorrere l’attività artistica di Ventrone a partire dagli anni Sessanta, ancora studente alla Facoltà di Architettura e che poi abbandonò per dedicarsi solamente alla pittura, fino agli ultimi lavori datati 2016 e 2018. Dunque dagli esordi come artista figurativo classico alle sperimentazioni geometriche, passando per l’informale e l’arte programmata, fino a quando Ventrone trovò la sua cifra e maturò la sua ricerca estetica anche grazie all’interessamento di Federico Zeri che lo indusse ad affrontare il tema delle nature morte.

Il Caravaggio del ventesimo secolo, come venne definito da Zeri, Ventrone riuscì a stupire con il suo virtuosismo e la perfezione anatomica dei suoi frutti e dei suoi fiori. È una pittura fatta di luce immanente e di iperbole nella resa dei particolari, grazie anche all’utilizzo della fotografia che Ventrone usava nel suo processo creativo. Otteneva così rappresentazioni iperrealistiche ed illusionistiche non degli stessi soggetti, ma di una neoplatonica forma-idea, conducendo l’osservatore a riflettere sull’eterno dualismo tra realtà e apparenza, tra assenza e presenza e sul senso ultimo della creazione artistica.

“L’artista”, commenta Sgarbi, “sembra cercare un assoluto, una essenza, una entelechia che, nell’opera, cresce la realtà, non si limita a riprodurla. È di più. Ventrone è il pittore dell’iperbole”.

Per maggiori info: www.museoaltogarda.it

Immagine: Luciano Ventrone, Un’altra storia (2000; olio su tecnica mista su tela di lino)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostra Luciano Ventrone. Kennst du das Land, wo die Citronen blühn?
CittàRiva del Garda
SedeMAG - Museo Alto Garda
DateDal 13/04/2022 al 12/06/2022
ArtistiLuciano Ventrone
CuratoriMarco Di Capua
TemiArte contemporanea

Il Museo di Riva del Garda omaggia Luciano Ventrone, il Caravaggio del XX secolo, a un anno dalla scomparsa
Il Museo di Riva del Garda omaggia Luciano Ventrone, il Caravaggio del XX secolo, a un anno dalla scomparsa


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Rovigo, in autunno la grande mostra su Marc Chagall a Palazzo Roverella
Rovigo, in autunno la grande mostra su Marc Chagall a Palazzo Roverella
Gli Uffizi lanciano una mostra virtuale su Dante coi disegni della Commedia di Federico Zuccari
Gli Uffizi lanciano una mostra virtuale su Dante coi disegni della Commedia di Federico Zuccari
Parma: dalla Cina al Congo, le mode nel mondo in una mostra del Museo d’Arte Cinese ed Etnografico
Parma: dalla Cina al Congo, le mode nel mondo in una mostra del Museo d’Arte Cinese ed Etnografico
A Gorizia in mostra ritratti e autoritratti d'artista dal Cinquecento a oggi
A Gorizia in mostra ritratti e autoritratti d'artista dal Cinquecento a oggi
Lo sguardo dell'antropologo. Al Museo Egizio di Torino una mostra sui rapporti tra egittologia e antropologia
Lo sguardo dell'antropologo. Al Museo Egizio di Torino una mostra sui rapporti tra egittologia e antropologia
Tutto sulle donne: i ritratti femminili di Eve Arnold in mostra ad Abano Terme
Tutto sulle donne: i ritratti femminili di Eve Arnold in mostra ad Abano Terme