Quaranta fotografie inedite di Massimo Golfieri mostrano la caduta del muro di Berlino, a trent'anni dall'evento


Lo Studio Cenacchi di Bologna presenta dal 31 ottobre al 28 novembre 2019 la mostra Berlin, Brandenburger Tor 1989 con quaranta fotografie inedite.

Dal 31 ottobre al 28 novembre 2019 lo Studio Cenacchi di Bologna ospita la mostra Berlin, Brandenburger Tor 1989, a distanza di trent’anni dalla caduta del muro di Berlino

L’esposizione presenterà per la prima volta al pubblico quaranta fotografie inedite realizzate dal fotografo imolese Massimo Golfieri (Faenza, 1953) con le quali s’intende ripercorrere uno dei momenti storici più significativi del Novecento. Il muro di Berlino infatti non solo divideva la città tedesca e l’intera Germania, ma anche il mondo, essendo simbolo della divisione tra opposte ideologie. 

Il fotografo ha immortalato l’atmosfera di speranza e fermento che si viveva nella Berlino Est e Ovest nel novembre e dicembre 1989, dopo ventotto anni di divisione: è ritratta la gente nel Mercatino dei Polacchi a Potsdamer Platz o colta di sfuggita sui marciapiedi delle stazioni dell’Est; nei loro volti emozioni contrastanti e poco rappresentate dall’immaginario collettivo, sentimenti di gioia e speranza sono accompagnati da timore e paura verso un futuro incerto. 

“Nondimeno Golfieri sofferma il suo occhio sensibile sui festeggiamenti dei berlinesi finalmente e improvvisamente liberi, ma soprattutto sulle loro esistenze. Vediamo una sorridente famiglia in una mitica automobile Trabant, persone che aspettano il treno in una piccola stazione, improvvisati commercianti polacchi che vendono oggetti di ogni tipo per terra in mezzo al fango della Potsdamer Platz, giovanissimi e smarriti Vopos le terribili guardie della Germania Est, il Muro, ormai mera struttura architettonica dopo essere stato confine invalicabile per 28 anni. Infine, l’aspetto più importante, gli sguardi delle persone, turbati dall’enormità di ciò che intorno a loro si era appena compiuto e, non secondario, da ciò che di sconosciuto li aspettava” afferma il curatore Jacopo Cenacchi

Tutte le fotografie presenti in mostra sono analogiche in bianco e nero, stampate su carta ai sali d’argento, baritata, spesso colorate a mano con la tecnica pittorialista dei pigmenti all’albumina. Ogni stampa colorata è quindi un pezzo unico. Le fotografie saranno accompagnate dalla proiezione di un foto-video in loop, realizzato dallo stesso Golfieri.

Orari: Da martedì a sabato dalle 15.30 alle 19 e su appuntamento. Apertura straordinaria venerdì 1 novembre dalle 15.30 alle 19. 

Ph.Credit Massimo Golfieri

Quaranta fotografie inedite di Massimo Golfieri mostrano la caduta del muro di Berlino, a trent'anni dall'evento
Quaranta fotografie inedite di Massimo Golfieri mostrano la caduta del muro di Berlino, a trent'anni dall'evento


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma