Roma, la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea omaggia Lea Mattarella con due mostre


La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma dedica due mostre alla memoria di Lea Mattarella, storica dell’arte scomparsa nel 2018 all’età di 54 anni.

La prima è Just measuring unconsciousness di Gregorio Botta, a cura di Massimo Mininni. Botta, sfruttando gli spazi della Galleria Nazionale, costruisce un percorso in quattro stazioni, una per ogni sala, quasi un viaggio esistenziale.

La seconda è Each Second is the last di Maria Elisabetta Novello, a cura di Ilaria Gianni. Novello costruisce un percorso narrativo composto dal susseguirsi e l’intrecciarsi di tre gruppi di lavori che investigano l’idea di temporalità infinita. Alla base della poetica di Novello è una ricerca sulla trasformazione. Il suo è un tentativo di analizzare e restituire un’interpretazione visiva di un’analisi sul tempo, riflessa anche nell’elaborata scelta dei materiali di cui spesso fa uso, come la cenere, il carbone, la polvere, materia che, seppur impalpabile, più di qualsiasi altra conserva le tracce del reale.

Due versi della stessa poesia di Emily Dickinson sono stati scelti per due mostre parallele, che riflettono sulla fragilità e sulla transitorietà dell’esistenza, temi cari ai due artisti che partendo da un orizzonte comune giungono a esiti diversi.

Entrambe le mostre sono visitabili dal 4 febbraio al 13 aprile 2020.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea.

Roma, la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea omaggia Lea Mattarella con due mostre
Roma, la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea omaggia Lea Mattarella con due mostre


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER