La Collezione Peggy Guggenheim festeggia i suoi primi quarant'anni


La Collezione Peggy Guggenheim, aperta a tutti il 6 aprile 1980 a Palazzo Venier dei Leoni, festeggia i suoi primi quarant’anni.

Buon quarantesimo compleanno alla Collezione Peggy Guggenheim

Dal 1949 al dicembre del 1979, anno della sua scomparsa, Peggy Guggenheim ha vissuto a Palazzo Venier dei Leoni, dove ancora oggi è custodita la sua ampia collezione. E dal 1951 ha aperto al pubblico le porte della sua casa-museo: solo per tre pomeriggi alla settimana, da Pasqua a ottobre. Credeva fosse suo dovere salvaguardare e condividere la collezione creata con passione e determinazione. 

Quarant’anni fa, il 6 aprile 1980, la Collezione Peggy Guggenheim è divenuta una prestigiosa istituzione, grazie al suo patrimonio artistico, alle mostre temporanee, ai programmi e alle attività educative di qualità.

Oggi continua a essere punto di riferimento nel mondo della cultura e dell’arte, per chi si occupa di educazione e valorizzazione dell’arte, per le famiglie, per le scuole, per i visitatori locali e internazionali. 

A compiere quarant’anni è anche il programma internazionale di tirocinio, creato da Philip Rylands, che ha diretto il museo per trentasette anni e di cui è ora Direttore Emerito: pensato per studenti e neolaureati in arte, storia dell’arte e discipline artistiche, desiderosi di conoscere la gestione quotidiana di un museo, è diventato una delle esperienze di apprendimento più ricercate.

E per finire, ha quarant’anni anche il Comitato consultivo, costituito da soci internazionali di grande livello, che sostengono la vita del museo e contribuiscono significativamente al raggiungimento dei suoi obiettivi.

A causa dell’emergenza sanitaria, la Collezione Peggy Guggenheim non può invitare tutto il suo pubblico a festeggiare dal vivo a Palazzo Venier dei Leoni, ma lo fa virtualmente, perseguendo la sua missione educativa e restando in contatto sul web (è online il nuovo sito) e sui canali social, con un vero palinsesto

Inoltre, attraverso un lungo racconto di immagini e video, ogni giovedì sulle piattaforme social del museo, sarà possibile rivivere tappa dopo tappa i primi quarant’anni della Collezione e del suo programma di tirocinio, ripercorrendo le mostre organizzate dagli anni Ottanta al 2019, e ascoltando dalla voce degli stagisti di ieri e di oggi come l’esperienza alla Collezione Peggy Guggenheim abbia cambiato le loro vite.

Ph.Credit Matteo de Fina

La Collezione Peggy Guggenheim festeggia i suoi primi quarant'anni
La Collezione Peggy Guggenheim festeggia i suoi primi quarant'anni


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


L'Urlo di Munch è salvo per sempre tra i ghiacci dell'Artico
L'Urlo di Munch è salvo per sempre tra i ghiacci dell'Artico
Brescia, torna restaurata la Vittoria Alata. Sarà collocata nel rinnovato Capitolium
Brescia, torna restaurata la Vittoria Alata. Sarà collocata nel rinnovato Capitolium
La casa-museo Palazzo Maffei di Verona svela i suoi capolavori sui social
La casa-museo Palazzo Maffei di Verona svela i suoi capolavori sui social
A Carrara nascerà un museo per Canova e i grandi dell'Ottocento
A Carrara nascerà un museo per Canova e i grandi dell'Ottocento
Al via il restauro della sala del Colosso alla Galleria dell'Accademia di Firenze
Al via il restauro della sala del Colosso alla Galleria dell'Accademia di Firenze
Roma, I Musei Civici offrono tour virtuali sul sito ufficiale
Roma, I Musei Civici offrono tour virtuali sul sito ufficiale