Gli Uffizi riaprono e Schmidt accoglie anche Tessel Middag, star del calcio femminile


Gli Uffizi riaprono ed è subito Schmidt-show: il direttore invita gli studenti che marinano la scuola ad andare agli Uffizi e accoglie Tessel Middag, star del calcio femminile, dando con lei il... calcio d’inizio alla riapertura.

Riapertura in grande stile per la Galleria degli Uffizi, dove il direttore Eike Schmidt ha accolto, nella giornata di giovedì, il presidente della regione Toscana Eugenio Giani, il sindaco di Firenze Dario Nardella e il consigliere del cda delle Gallerie Valdo Spini, già ministro dell’ambiente nei governi Ciampi e Amato. Schmidt ha simbolicamente riaperto il museo spalancando personalmente il portone con le autorità. A sorpresa, poco dopo, agli Uffizi si è manifestata anche la ministra dell’istruzione, Lucia Azzolina, che si è fermata mezz’ora per visitare il museo. Ed è stato subito show di Eike Schmidt, che ha provocato invitando agli Uffizi i ragazzi che hanno intenzione di marinare la scuola (o di “fare forca”, come si dice in Toscana): “ragazzi, se proprio dovete far forca, venite agli Uffizi!”.

Ma non è tutto: tra i primi visitatori, nella giornata di venerdì, si registra anche la star del calcio femminile Tessel Middag, olandese classe 1992, finalista ai mondiali di Canada del 2015, e soprattutto ultimo acquisto della Fiorentina Women, in arrivo dalle inglesi del West Ham. La ventottenne calciatrice (peraltro reduce dal suo primo gol in maglia viola, nella partita Fiorentina-San Marino di domenica scorsa finita 3-1 per le gigliate) è anche studentessa universitaria di Storia e grande appassionata di storia dell’arte: ha visitato gli Uffizi assieme al direttore Schmidt, e i due si sono concessi uno scatto “in posa sportiva”, davanti al gruppo scultoreo del Laocoonte di Baccio Bandinelli, mentre danno il... calcio d’inizio alla riapertura del museo. “L’unione tra sport e arte fa la forza della cultura”, ha dichiarato il direttore.

Viva la soddisfazione di Schmidt e del suo staff per la riapertura del museo, dopo ben 77 giorni di chiusura, anche più lunga di quella del primo lockdown. Ma non solo: è stata anche la chiusura più lunga dalla seconda guerra mondiale. Nel primo giorno di apertura sono stati ben 776 i visitatori che si sono recati al museo, metà dei quali sotto i 25 anni: un buon modo per ricominciare.

Gli Uffizi riaprono e Schmidt accoglie anche Tessel Middag, star del calcio femminile
Gli Uffizi riaprono e Schmidt accoglie anche Tessel Middag, star del calcio femminile


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma