I tre arcangeli

Autore: Francesco Botticini
1471 circa
Firenze, Uffizi

In questa pala realizzata per l'altare della Compagnia dell'Arcangelo Raffaello nella chiesa di Santo Spirito a Firenze, Francesco Botticini (Firenze, 1446 - 1497) ha raffigurato i Tre arcangeli: sono, da sinistra a destra, Michele, Raffaele e Gabriele. Michele è raffigurato con la spada: è l'arcangelo guerriero, a capo dell'esercito di Dio, che ha sconfitto Lucifero. Al centro l'arcangelo Raffaele tiene per mano il profeta Tobia ed è accompagnato da un cane: nello stesso libro di Tobia svolge infatti la funzione di guida del profeta (che nel suo viaggio era accompagnato proprio da un cane). Infine, Gabriele tiene in mano il giglio, simbolo della Vergine, allusione all'Annunciazione: Gabriele, com'è noto, è infatti l'arcangelo che ha annunciato alla Madonna la nascita di Cristo.

I tre arcangeli si dispongono l'uno accanto all'altro a coprire tutto lo spazio della pala di formato orizzontale: il dinamismo e il segno piuttosto marcato (lo notiamo dalle pose, dal momento che tutti i santi sono in movimento, ma anche da come sono mossi i panneggi) derivano dalla vicinanza alla lezione del Verrocchio, il principale punto di riferimento di Francesco Botticini nelle prime fasi della sua carriera. L'opera risale infatti al 1471 circa, quando l'artista aveva venticinque anni. La vicinanza al Verrocchio è tale che in passato l'opera fu addirittura attribuita al Verrocchio stesso. Inoltre, le espressioni sognanti e le fattezze dei volti rimandano all'arte di Sandro Botticelli, altro artista al quale Francesco Botticini guardò a lungo.

L'opera, dalla chiesa di Santo Spirito, entrò nel 1810 nella Galleria dell'Accademia di Firenze, per poi passare agli Uffizi nel 1919. Oggi l'opera è conservata proprio nel grande museo fiorentino.

I tre arcangeli di Francesco Botticini


Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Cinquecento     Novecento     Barocco     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili