Rebecca al pozzo

Autore: Giandomenico Tiepolo
1751
Parigi, Louvre

L'episodio narrato in questo dipinto di Giandomenico Tiepolo (Venezia, 1727 - 1804), Rebecca al pozzo, è tratto dal libro della Genesi: Abramo, dopo la scomparsa della moglie Sara, intendeva dare una sposa al figlio Isacco, e affida dunque al servo Eliezer il compito di trovare una donna adatta. Giunto nei pressi di un pozzo, vi incontrò la giovane Rebecca, che si sarebbe rivelata figlia del fratello di Abramo: la scelta ricadde dunque su di lei, che avrebbe deciso di seguire Eliezer e sposare il cugino Isacco.

Opera giovanile di Tiepolo (fu infatti realizzata nel 1751, quando l'artista aveva solo ventiquattro anni), Rebecca e il pozzo affronta il tema in maniera tradizionale, concentrandosi sulle espressioni dei personaggi, raffigurati a mezzo busto, e sui loro gesti: Rebecca tiene tra le mani un'anfora (nella Genesi si racconta infatti che la ragazza stava facendo rifornimento d'acqua), mentre Eliezer le sta donando la collana di cui parla il testo biblico. L'unica "licenza" che Tiepolo si concede è la presenza dell'uomo col turbante in secondo piano: non è comunque un'invenzione sua, perché anche in altre opere coeve che affrontano lo stesso tema vediamo un uomo in abiti orientali che assiste Eliezer (per esempio porgendogli il cofanetto da cui il servo estrae la collana). Dietro ancora, vediamo un cammello, presente invece nel racconto biblico. Tutti i personaggi sono abbigliati con vestiti lussuosi, presumibilmente in accordo col gusto del committente: sono abiti settecenteschi che evocano atmosfere fiabesche e orientaleggianti (Rebecca ha anche due grandi cammei, uno sul seno e l'altro che le tiene fermo il cappello).

L'opera è conservata al Louvre di Parigi assieme al suo pendant, Cristo e l'adultera. Si conservano altre opere di formato simile, realizzate da Tiepolo, in altri musei e raccolte nel mondo: probabile che in origine facessero parte di un'unica serie.

26 luglio 2018

Rebecca al pozzo di Giandomenico Tiepolo


Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili