Firenze, si innaffiano i sagrati delle chiese per evitare i bivacchi


Firenze, l’idea del sindaco Dario Nardella: innaffiare i sagrati delle chiese per tenere lontani i turisti.

È partita oggi l’operazione anti-bivacco che il sindaco di Firenze, Dario Nardella, aveva annunciato ieri. Per dissuadere i turisti dal sedersi sui gradini delle chiese per mangiare o bivaccare, il primo cittadino del capoluogo toscano stamani ha fatto irrorare con abbondante acqua saponata i sagrati delle basiliche di Santa Croce e Santo Spirito, due degli edifici di culto più preziosi (e quindi visitati) della città. Documentando il tutto con un live sulla sua pagina Facebook.

Nardella, come detto, aveva annunciato ieri la misura, intervenendo in una trasmissione radiofonica: l’idea è quella di passare con gli idranti verso ora di pranzo in modo da scongiurare l’“assalto” dei turisti ai sagrati delle chiese fiorentine. Con l’effetto collaterale di tenerli puliti. Peccato solo che, col caldo dell’estate, la misura “anti-turista” sia destinata a durare giusto una manciata di minuti...

Nell’immagine: la facciata della Basilica di Santa Croce

Firenze, si innaffiano i sagrati delle chiese per evitare i bivacchi
Firenze, si innaffiano i sagrati delle chiese per evitare i bivacchi


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


La Grecia dice no a Gucci: niente sfilata all'Acropoli, neanche per 56 milioni
La Grecia dice no a Gucci: niente sfilata all'Acropoli, neanche per 56 milioni
Tutela, il 2018 inizia con una protesta contro Dario Franceschini
Tutela, il 2018 inizia con una protesta contro Dario Franceschini
No ai direttori stranieri per i venti supermusei: il Tar del Lazio contro la riforma Franceschini
No ai direttori stranieri per i venti supermusei: il Tar del Lazio contro la riforma Franceschini
Franceschini:
Franceschini: "I testi dei cantautori andrebbero insegnati nelle scuole"
Franceschini incontra i direttori dei supermusei e snocciola i numeri della riforma
Franceschini incontra i direttori dei supermusei e snocciola i numeri della riforma
I direttori dei musei tornano (per ora) al loro posto. Sospese le sentenze del TAR
I direttori dei musei tornano (per ora) al loro posto. Sospese le sentenze del TAR