Palazzo Albergati - La collezione Gelman

Finestre sull'Arte - Diciottesima puntata

Benedetto Bonfigli

Benedetto Bonfigli


Gli inizi del Rinascimento in Umbria



Puntata 18 - 31 ottobre 2013
Durata: 27'38"



Clicca qui per il download diretto


Benedetto Bonfigli è un pittore poco conosciuto ma è stato uno degli iniziatori del Rinascimento in Umbria: formatosi sulle esperienze dei pittori tardogotici attivi a Perugia (come Gentile da Fabriano) e aggiornando questo modo di fare arte sulle novità rinascimentali dei pittori toscani attivi nella regione (come Domenico Veneziano e Filippo Lippi), Benedetto Bonfigli, dopo un soggiorno a Roma nel 1450, rimase affascinato anche dall'arte del Beato Angelico. Merito di Benedetto Bonfigli è quindi di aver dato una impronta decisa all'arte umbra, fatta di eleganza (derivante dall'arte tardogotica) e grande raffinatezza, dovuta al fatto che i pittori toscani attivi in Umbria furono proprio tra quelli più raffinati. Le sue pitture sono importanti anche per comprendere diversi aspetti della vita civile e religiosa del tempo: con questa puntata avremo modo di scoprire, assieme a Ilaria e Federico, tanti dei capolavori di Benedetto Bonfigli!

Immagine: Gonfalone di san Fiorenzo (particolare), 1476; tempera su tela, 310 x 180 cm; Perugia, Museo Capitolare di San Lorenzo.





Approfondimenti

Benedetto Bonfigli (Perugia, documentato dal 1445 al 1496)

Biografia


1445Risale a quest'anno il primo documento che riguarda Benedetto Bonfigli: un documento che attesta il fatto che il pittore deve dipingere una tavola per la chiesa di San Pietro a Perugia (di cui oggi non c'è più traccia). Sulla base dei documenti è possibile stabilire la data di nascita dell'artista al 1420 circa. Si forma seguendo l'esempio dei pittori tardogotici e rinascimentali attivi nell'Umbria del tempo.
1450I documenti indicano Benedetto a Roma, dove lavora per Niccolò V nei Palazzi Vaticani. Purtroppo di questa attività non ci è rimasto niente. Al ritorno, esegue probabilmente una delle sue opere più famose, la cosiddetta Annunciazione dei Notari.
1454Benedetto è incaricato di eseguire le storie di san Ludovico nella cappella dei Priori a Perugia.
1458Cesare Alessi, nella sua opera Elogia civium perusinorum>, fa sapere che l'artista è a Siena chiamato dal nuovo papa Pio II: tuttavia è l'unica fonte che cita la cosa, non riscontrabile da altri documenti.
1461Terminate le storie di san Ludovico, il governo di Perugia incarica Benedetto di eseguire le storie di sant'Ercolano, sempre nella cappella dei Priori.
1464Per il mercante Luca di Nanni esegue una non meglio identificata opera per la chiesa di San Domenico. Secondo lo storico dell'arte Francesco Federico Mancini, si tratterebbe della Annunciazione dei Notari, ma l'ipotesi non è accettata da tutta la critica.
1465Dipinge il gonfalone di san Bernardino per l'oratorio di San Bernardino a Perugia.
1466Benedetto è nominato priore dell'arte dei pittori: tuttavia a causa di una malattia non riesce a partecipare alle sedute del consiglio dei priori.
1472Dipinge il gonfalone di Maria Assunta per la chiesa di Sant'Agostino a Corciano.
1476Realizza il gonfalone di San Fiorenzo oggi conservato presso il Museo Capitolare di San Lorenzo a Perugia.
1496L'artista scompare a Perugia in data 8 luglio.
Scarica la biografia in formato PDF

Relazioni


Guardò a: Gentile da Fabriano - Beato Angelico - Domenico Veneziano - Filippo Lippi - Benozzo Gozzoli - Domenico di Bartolo
Guardarono a lui: Bartolomeo Caporali - Fiorenzo di Lorenzo
Principali mecenati e committenti: comune di Perugia - papa Niccolò V

Immagini


Opere citate durante la trasmissione

Madonna di San Domenico (1445 circa; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria)
Madonna con Bambino, angeli e santi (1450-55 circa; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria)
Annunciazione dei Notari (1450-55 circa; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria)
Storie di san Ludovico: Professione di fede - Miracolo del mercante che ritrova il denaro perso - Miracolo della guarigione del bambino - Funerali del santo (1454-61; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria - cappella dei Priori)
Storie di sant'Ercolano: Tradimento del chierico - Traslazione del corpo del santo alla chiesa di San Pietro - Traslazione del corpo del santo alla cattedrale di Perugia (1461-96; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria - cappella dei Priori)
Gonfalone di san Bernardino (1465; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria)
Gonfalone di Maria Assunta (1472 circa; Corciano, Parrocchiale)
Adorazione dei Magi (1466; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria)
Angeli che offrono rose (1465; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria)
Gonfalone di san Fiorenzo (1476; Perugia, Museo Capitolare di San Lorenzo)


Altre immagini:
Web Gallery of Arts.

Libri da leggere




Mostre e musei da visitare


  • Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria
  • Perugia, Museo Capitolare di San Lorenzo
  • Perugia, Sant'Andrea
  • Perugia, Madonna delle Grazie
  • Perugia, Santa Maria Nuova
  • Corciano (PG), Santa Maria Assunta
  • Paciano (PG), San Giuseppe
  • Madrid, Museo Thyssen-Bornemisza
  • El Paso, El Paso Museum of Art





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.



Galleria Continua

Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Patrimonio     Politica e beni culturali     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Riforme     Quattrocento     Cinquecento     Ottocento     Genova     Firenze     Arte medievale     Settecento    

Strumenti utili