Verona, una grande opera su terreno agricolo per chiedere all'Europa decisioni efficaci sui migranti


L’artista veronese Dario Gambarin ha realizzato una grande opera su terreno agricolo, nei dintorni di Verona, per chiedere all’Europa decisioni efficaci sui migranti.

L’artista veronese Dario Gambarin, noto per le sue enormi opere di “land art” tracciate sui terreni agricoli e spesso dedicate ai temi d’attualità, ha realizzato un’opera, intitolata Defend Europe, per chiedere al Consiglio Europeo, riunito in queste ore, decisioni che possano portare a una gestione efficace del fenomeno migratorio, nel segno della pace. L’opera consta semplicemente della scritta Defend Europe, con il simbolo della pace al posto della “O”, che sovrasta un barcone tra le onde.

“Il Consiglio”, ha dichiarato Gambarin, “svolge un ruolo importante per definire una politica migratoria europea efficace, umanitaria e sicura. Spero che l’Europa esista e resista e che gli Stati membri dell’Unione intensificano gli sforzi, trovando strumenti politici ed economici per gestire questo fenomeno strutturale in un ottica di mantenimento della pace”.

Verona, una grande opera su terreno agricolo per chiedere all'Europa decisioni efficaci sui migranti
Verona, una grande opera su terreno agricolo per chiedere all'Europa decisioni efficaci sui migranti


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER