Le cave di marmo hanno il loro David: è l'opera dello street artist Kobra


Inaugurata a Carrara l’opera dello street artist brasiliano Eduardo Kobra: è un murale di dieci metri che raffigura volto e mano del David di Michelangelo

È stata inaugurata nella giornata di domenica 23 luglio, a Carrara, la grande opera dello street artist brasiliano Eduardo Kobra (San Paolo, 1976), tra i più importanti a livello mondiale: un grande e coloratissimo dettaglio del David di Michelangelo (ovvero il volto e la mano sinistra) che decora una delle pareti della cava Gioia. Il David torna quindi, simbolicamente, là dove era nato: sulle cave di marmo di Carrara. L’opera, che era già stata terminata a fine maggio, è di impressionanti dimensioni, dal momento che è larga undici metri e alta dieci. Il volto del David è solcato dalle forme geometriche colorate tipiche del linguaggio dell’artista, di cui l’opera realizzata per le cave rappresenta una delle poche testimonianze sul suolo italiano.

L’opera ha indubbiamente rappresentato una sfida per l’artista, e non soltanto sul piano tecnico (si tratta di un murale realizzato a ottocento metri d’altitudine, sulla parete scoscesa d’una cava), ma anche sul piano dei contenuti, dacché Kobra ha dovuto confrontarsi con una tradizione solida, con una delle più celebri sculture della storia dell’arte (abusata al punto tale da diventare un feticcio), con la memoria della comunità locale. Ma il pubblico accorso all’inaugurazione ha risposto con interesse al David dello street artist brasiliano.

Adesso si tratterà di valorizzare l’opera: il David di Kobra è infatti accessibile unicamente attraverso un sentiero che parte dalla località di Bedizzano, uno dei paesi di cavatori ai piedi delle Alpi Apuane. Le associazioni del territorio stanno già pensando a come rendere facilmente fruibile da parte di cittadini e turisti il grande murale: si renderà dunque indispensabile la collaborazione dei concessionari delle cave. Ci si attende inoltre collaborazione tra il Comune di Carrara e quello di Massa (all’inaugurazione erano presenti le autorità d’entrambi): l’opera, infatti, è situata in una zona al confine tra i due comuni, e il Comune di Massa ha fattivamente collaborato alla realizzazione dell’opera, assieme all’emittente televisiva Sky che quest’autunno proporrà sulle sue reti un documentario che mostrerà le fasi realizzative del dipinto. Ecco alcune foto dell’inaugurazione, tutte scattate da Irene Vajra:

Inaugurazione del David di Eduardo Kobra. Ph. Credit Irene Vajra
Inaugurazione del David di Eduardo Kobra. Ph. Credit Irene Vajra



Inaugurazione del David di Eduardo Kobra. Ph. Credit Irene Vajra
Inaugurazione del David di Eduardo Kobra. Ph. Credit Irene Vajra



Inaugurazione del David di Eduardo Kobra. Ph. Credit Irene Vajra
Inaugurazione del David di Eduardo Kobra. Ph. Credit Irene Vajra

Le cave di marmo hanno il loro David: è l'opera dello street artist Kobra
Le cave di marmo hanno il loro David: è l'opera dello street artist Kobra


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Cattelan parla per la prima volta in pubblico. Il testo integrale del discorso
Cattelan parla per la prima volta in pubblico. Il testo integrale del discorso
Maurizio Cattelan diventa mecenate, dona 30.000 euro ai giovani artisti dell'Accademia di Carrara e allestirà un'opera con loro
Maurizio Cattelan diventa mecenate, dona 30.000 euro ai giovani artisti dell'Accademia di Carrara e allestirà un'opera con loro
Duomo di Siena, termina il restauro del pulpito di Nicola Pisano: è una delle più importanti opere della storia dell'arte
Duomo di Siena, termina il restauro del pulpito di Nicola Pisano: è una delle più importanti opere della storia dell'arte
Milano, Salvini diventa Robocop: blitz artistico di Cristina Donati Meyer per protestare contro i respingimenti dei migranti
Milano, Salvini diventa Robocop: blitz artistico di Cristina Donati Meyer per protestare contro i respingimenti dei migranti
Un dipinto di Claude Monet ritrovato grazie a Google
Un dipinto di Claude Monet ritrovato grazie a Google
Jeff Koons condannato per plagio
Jeff Koons condannato per plagio