Olafur Eliasson stringe un accordo con IKEA per produrre piccoli ed economici oggetti a energia solare


Il grande artista Olafur Eliasson ha comunicato che la sua azienda Little Sun ha stretto un accordo con IKEA per la produzione di piccoli oggetti a energia solare.

Il grande artista danese-islandese Olafur Eliasson (Copenaghen, 1967) ha annunciato di aver stretto un accordo con IKEA, la multinazionale dei mobili, per la produzione di piccoli ed economici oggetti che funzionano a energia solare. Si tratta di un’iniziativa che ricade nell’ambito del progetto Little Sun, sviluppato assieme all’ingegnere Frederik Ottesen, lanciato qualche anno fa dallo stesso Eliasson, e nato con importanti intenti di utilità sociale: lo scopo era infatti quello di fornire una lampada a basso costo, alimentata a energia solare, a quanti nel mondo non sono raggiunti dalla rete elettrica. Little Sun è quindi diventata un’azienda specializzata nella produzione di questi oggetti. E a oggi, ha portato l’energia solare in dieci paesi africani distribuendo ben 661.578 “piccoli soli” in tutto il mondo, 377.637 dei quali in aree che non hanno copertura elettrica, e contribuendo anche allo sviluppo economico dei paesi in cui vengono portati (più di 600 imprenditori africani si sono infatti uniti al progetto).

La partnership con IKEA, spiega Little Sun, è tesa a “ispirare ed esplorare nuovi modi per sfruttare l’energia solare attraverso un design creativo e intelligente”. “Il nostro obiettivo”, si legge in una nota, “è quello di far passare questo messaggio tra i clienti di IKEA, introducendoli all’illuminazione portatile a energia solare e ad altre soluzioni, il tutto facendo crescere la consapevolezza della necessità globale di un accesso all’energia per tutti”.

IKEA e Little Sun collaboreranno dunque per la creazione di oggetti d’uso quotidiano che saranno venduti nei negozi IKEA: e in futuro, le due aziende lavoreranno non solo sull’energia, ma anche sull’acqua e sulla comunicazione. “In breve”, conclude la nota, “vogliamo creare soluzioni che rendano sempre più sostenibile, rinnovabile e indipendente la vita quotidiana”. Lo sviluppo, ha raccontato Eliasson ad artnet News, partirà a breve: “ci sarà una piccola selezione di oggetti ispirati dall’energia solare”. Si possono trovare maggiori informazioni sul sito di Little Sun, dove già si possono acquistare, a prezzi decisamente modici, gli oggetti che l’azienda già produce in autonomia.

Nella foto: Olafur Eliasson con un “piccolo sole”.

Olafur Eliasson stringe un accordo con IKEA per produrre piccoli ed economici oggetti a energia solare
Olafur Eliasson stringe un accordo con IKEA per produrre piccoli ed economici oggetti a energia solare


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Pisa, lo spettacolo del Trionfo della Morte di Buffalmacco. Terminato il restauro dell'ultima ferita della seconda guerra mondiale
Pisa, lo spettacolo del Trionfo della Morte di Buffalmacco. Terminato il restauro dell'ultima ferita della seconda guerra mondiale
Banksy conferma, sono suoi i murali sui migranti comparsi a Parigi lo scorso 25 giugno
Banksy conferma, sono suoi i murali sui migranti comparsi a Parigi lo scorso 25 giugno
A Pistoia gli affreschi del Settecento si vedono da vicino
A Pistoia gli affreschi del Settecento si vedono da vicino
Nitsch non smette di stupire: in Tasmania la performance più partecipata di sempre
Nitsch non smette di stupire: in Tasmania la performance più partecipata di sempre
Vinci, comincia il restauro dell'Uomo di Vinci di Mario Ceroli. La grande scultura smontata
Vinci, comincia il restauro dell'Uomo di Vinci di Mario Ceroli. La grande scultura smontata
Jan Fabre accusato di molestie sessuali. Lui si difende, il ministero della cultura delle Fiandre indaga
Jan Fabre accusato di molestie sessuali. Lui si difende, il ministero della cultura delle Fiandre indaga