Una cappella barocca settecentesca completamente trasformata: è l'opera totale di Calatrava


L’architetto Santiago Calatrava ha realizzato un’installazione site-specific, un’opera d’arte totale, per la Chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte. 

L’architetto Santiago Calatrava ha realizzato un’installazione site-specific per la Chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, costruita nel 1745 dall’architetto e scenografo Ferdinando Sanfelice per volontà di Carlo di Borbone. Calatrava ha compiuto all’interno della cappella barocca settecentesca un’opera d’arte totale, rileggendola completamente: dalle vetrate al soffitto, alle nicchie, alla nuova illuminazione, ai nuovi arredi. Per l’intervento, dal titolo Nella luce di Napoli e visibile fino al 22 agosto 2021, Calatrava ha realizzato le sete di San Leucio come paramenti d’altare e vasi in porcellana durante i laboratori con gli studenti e i maestri artigiani dell’Istituto ad indirizzo raro Caselli-De Sanctis / Real Fabbrica di Capodimonte. 

L’installazione è concepita per essere un’“opera viva” utilizzando la mano dell’uomo, rappresentata nell’artigianato locale (tessitura, porcellana, smaltatura e pittura), dove l’abilità della mano umana dà un carattere vivo all’opera. Qui Calatrava ha voluto riunire i manufatti e i mestieri tradizionali del territorio campano. “Quei manufatti storici sono la luce di Napoli e sono riuniti in una moderna installazione all’interno di un ambiente settecentesco”, ha affermato il noto architetto. "Il vocabolario contemporaneo è incorporato in un contesto storico che ne esalta il significato. Le pareti e il soffitto sono stati dipinti con un intenso blu oltremare per evidenziare gli elementi strutturali e ornamentali della cappella e conferirle un maggiore senso di profondità. L’installazione consente la creazione di un concetto globale (Gesamtkunstwerk) in cui diverse arti (ceramica, tessitura, smaltatura, pittura, ecc.) convergono in un’opera autonoma che parla dal passato al presente verso il futuro".

L’installazione contemporanea, promossa dal Museo e Real Bosco di Capodimonte, è composta da più interventi in dialogo tra loro, con materiali differenti e maestranze diverse presenti nel tessuto produttivo campano (Tessuti d’Arte di San Leucio, Istituto ad indirizzo raro Caselli-De Sanctis/ Real Fabbrica di Capodimonte, il maestro vetraio Antonio Perotti di Vietri sul Mare, iGuzzini per l’illuminazione e studio di ingegneria Avino per la direzione e coordinamento lavori). L’intera installazione e ogni singolo pezzo che la compone sono stati disegnati pro bono da Santiago Calatrava e arricchiranno le collezioni del Museo e Real Bosco di Capodimonte.

I maestri ceramisti e gli allievi della Real Fabbrica di Capodimonte hanno realizzato, su disegni originali di Calatrava, le stelle in porcellana per il soffitto della cappella, i fiori, le foglie e i rami che ornano le due nicchie laterali: quella di destra disegna una croce dorata di foglie su un letto di foglie verdi e quella di sinistra disegna una croce composta da fiori rossi su un letto di fiori giallo ocra. Qui sono stati realizzati anche le tre coppie di vasi da porre sull’altare centrale e sugli altari laterali, i portacandele per gli altari, gli angeli e le colombe in porcellana da collocare nella nicchia che ospita il battistero con il fonte battesimale e un uovo in ceramica che dal soffitto scende sospeso verso l’altare maggiore della chiesa. 

Il maestro vetraio Antonio Perotti di Vietri sul Mare ha realizzato vetrate artistiche per la cappella, con l’antica tecnica della cucitura a piombo, su disegni originali di Calatrava di ispirazione sacra: Crocifissione e Deposizione per il tamburo di ingresso, Resurrezione e Ascensione per i due rosoni laterali utilizzando come fondo del rosone un vetro artigianale ad alta irradiazione cromatica di colore blu cobalto. Per le porte laterali che conducono in sagrestia sono state invece realizzate quattro vetrate con foglie e bacche. 

Una cappella barocca settecentesca completamente trasformata: è l'opera totale di Calatrava
Una cappella barocca settecentesca completamente trasformata: è l'opera totale di Calatrava


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Liguria, il borgo di Vallecrosia rinasce grazie alla street art: via al progetto di riqualificazione
Liguria, il borgo di Vallecrosia rinasce grazie alla street art: via al progetto di riqualificazione
È di Banksy la bambina con hula hoop apparsa a Nottingham
È di Banksy la bambina con hula hoop apparsa a Nottingham
Un neonato che galleggia aggrappato a uno zerbino: è l'installazione di Federico Clapis per i migranti
Un neonato che galleggia aggrappato a uno zerbino: è l'installazione di Federico Clapis per i migranti
L'Università di Sydney: “abbiamo scoperto un raro disegno di Giorgione, che include la data della morte”
L'Università di Sydney: “abbiamo scoperto un raro disegno di Giorgione, che include la data della morte”
È di Cimabue la tavoletta scoperta nella cucina di una casa privata nella provincia francese?
È di Cimabue la tavoletta scoperta nella cucina di una casa privata nella provincia francese?
Venduto in asta benefica a 62 milioni di dollari il dipinto più grande del mondo
Venduto in asta benefica a 62 milioni di dollari il dipinto più grande del mondo