Gli animalisti protestano con 40 kg di sterco contro la mostra di Hirst a Venezia


L’associazione animalista Centopercentoanimalisti ha protestato contro la mostra di Damien Hirst a Venezia con uno striscione e 40 kg di sterco

Nella notte tra il 6 e il 7 marzo l’associazione Centopercentoanimalisti ha protestato contro la mostra di Damien Hirst che aprirà il 9 aprile a Venezia lasciando davanti all’ingresso di Palazzo Grassi uno striscione con la scritta “Damien Hirst go home! Beccati questa opera d’arte! 100% animalisti” accompagnata da quaranta chili di sterco.

La mostra in questione, Treasures from the wreck of the unbelievable, è la prima grande mostra personale dedicata a Hirst e occuperà dal 9 aprile al 3 dicembre 2017 Palazzo Grassi e Punta della Dogana a Venezia, ma sulle opere che costituiranno la mostra non si sa ancora molto, se non due video della durata di qualche secondo che farebbero pensare all’ambiente sottomarino.

Centopercentoanimalisti afferma che Damien Hirst, inglese, è uno di quei falsi artisti che costruiscono le loro effimere fortune sull’uso di animali imbalsamati, squartati, spesso uccisi per l’occasione. Le sue opere sono tra le più pagate al mondo e il successo di Hirst si basa sul fare leva sulle peggiori pulsioni e sensazioni umane e sul supporto di mercanti d’arte, critici prezzolati e galleristi, che pensano di far salire artificialmente le quotazioni del ciarpame di Hirst. L’arte non c’entra per niente. È una squallida operazione commerciale basata sulla morte e il disprezzo verso esseri viventi. Inoltre l’associazione animalista ha dichiarato che “non sono escluse altre azioni e blitz a sorpresa contro la vergognosa ”mostra“ prima e durante”.

Fonte: Corriere del Veneto - Venezia today

Immagine: Palazzo Grassi a Venezia 

 

Gli animalisti protestano con 40 kg di sterco contro la mostra di Hirst a Venezia
Gli animalisti protestano con 40 kg di sterco contro la mostra di Hirst a Venezia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER