Arezzo, due dipendenti dell'Archivio di Stato muoiono intossicati sul lavoro. Il ministro dispone un'ispezione interna


Ad Arezzo due dipendenti dell’Archivio di Stato sono morti intossicati sul posto di lavoro. Il ministro dei beni culturali ha disposto un’ispezione interna.

Tragedia all’Archivio di Stato di Arezzo, dove due dipendenti sono deceduti per intossicazione, mentre un terzo è sopravvissuto. Stando a quanto riportano gli organi d’informazione locale, i due dipendenti, Piero Bruni di 59 anni e Filippo Bagni di 55, stavano facendo delle verifiche in un locale seminterrato dopo l’entrata in funzione del sistema anticendio: a seguito di una fuoriuscita di argon, il locale è stato invaso dal gas che lo ha privato di ossigeno, causando la morte per soffocamento delle due persone. Niente hanno potuto fare i soccorsi, chiamati dai colleghi che hanno trovato i due lavoratori riversi sul pavimento. I due dipendenti dell’Archivio di Stato, ha dichiarato alla stampa Roberto Tommasini, dirigente dei vigili del fuoco di Arezzo, si sono trovati “in un ambiente saturo di argon rimanendo intossicati: il gas non provoca scoppi ma brucia l’ossigeno”. Il palazzo, che si trova nel pieno centro storico della città toscana, vicino a piazza Grande, è stato evacuato, e adesso occorrerà accertare le cause del drammatico incidente.

Intanto, il ministro dei beni culturali, Alberto Bonisoli, ha disposto un’indagine interna. “ho appreso della tragica morte di due persone, Filippo Bagni e Piero Bruni, che lavoravano all’archivio di stato di Arezzo”, ha dichiarato il ministro. “Sono costernato e profondamente addolorato. Voglio porgere le mie più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime e un augurio di pronta guarigione alla terza persona coinvolta nell’incidente. Ho immediatamente disposto un’ispezione interna al ministero che possa eventualmente anche essere di ausilio alla procura che ha già doverosamente aperto un’indagine. Ho già disposto l’invio di funzionari ad Arezzo e, insieme con i vertici del ministero, stiamo seguendo in tempo reale la vicenda”.

Nell’immagine, la sede dell’Archivio di Stato di Arezzo

Arezzo, due dipendenti dell'Archivio di Stato muoiono intossicati sul lavoro. Il ministro dispone un'ispezione interna
Arezzo, due dipendenti dell'Archivio di Stato muoiono intossicati sul lavoro. Il ministro dispone un'ispezione interna


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Il sindaco si incatena alla Fortezza di Lucera per salvarla
Il sindaco si incatena alla Fortezza di Lucera per salvarla
La prima raffigurazione di un mascheraio? Nella Villa Farnese a Caprarola
La prima raffigurazione di un mascheraio? Nella Villa Farnese a Caprarola
Il ministro Bonisoli attacca alcuni giornali: sulle domeniche gratis “bugie ispirate da ignoranza o da malafede”
Il ministro Bonisoli attacca alcuni giornali: sulle domeniche gratis “bugie ispirate da ignoranza o da malafede”
Straordinaria scoperta in Giordania, una tomba romana completamente dipinta a... fumetti greco-aramaici
Straordinaria scoperta in Giordania, una tomba romana completamente dipinta a... fumetti greco-aramaici
Il governo tedesco: “il quadro rubato dai nazisti appartiene agli Uffizi. Venga restituito”
Il governo tedesco: “il quadro rubato dai nazisti appartiene agli Uffizi. Venga restituito”
Due sculture bronzee di Libero Andreotti entrano nelle collezioni di Palazzo Pitti
Due sculture bronzee di Libero Andreotti entrano nelle collezioni di Palazzo Pitti