Busseto, la chiesa di Giuseppe Verdi non rischia più la chiusura. Avviato un intervento urgente di restauro


Il MiBACT ha avviato un intervento di somma urgenza per la messa in sicurezza della chiesa di San Michele Arcangelo a Roncole di Busseto, dopo l’appello del maestro Riccardo Muti.

Nella chiesa di San Michele Arcangelo a Roncole di Busseto, in provincia di Parma, Giuseppe Verdi fu battezzato e già nei primi anni della sua vita qui si esercitava sull’organo sotto la guida del suo primo maestro Pietro Baistrocchi. Di origini altomedievali, la chiesa custodisce affreschi d’inizio Cinquecento, nonché alcune opere del bussetano Pietro Balestra, significativa anche una grande tela dell’Ottocento raffigurante il Calvario realizzata dallo scenografo fidentino Girolamo Magnani. Inoltre la chiesa conserva alcuni cimeli appartenti al compositore, oltre al fonte battesimale dove venne battezzato. 

Nei giorni scorsi era stata annunciata la chiusura della chiesa a causa del pericolo di crolli ed era già stata avviata lo scorso anno una campagna di raccolta fondi per contribuire al suo restauro, al fine di conservare questo luogo unico e ricco di storia fortemente legato a Verdi. All’annuncio il maestro Riccardo Muti ha dichiarato: “È un’autentica infamia, una colpa che mostra al mondo intero a che livelli di barbarie sono caduti il senso civico e la cultura italiana” e aveva lanciato "un appello al ministro Franceschini, affinchè intervenga con forza e decisione, ma tutti devono fare il possibile, Busseto, il vescovo, gli imprenditori più illuminati. Verdi è uno dei grandissimi italiani, un genio che ha tenuto alta la considerazione per il nostro Paese. E noi lo ricambiamo lasciando decadere la chiesa di Roncole, dichiarata pericolante, e il Santuario di Madonna Prati che è già in parte crollato e quindi chiuso".

Il ministro del MiBACT Dario Franceschini ha risposto all’appello di Muti, dichiarando che la Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio del MiBACT, d’intesa con la Soprintendenza locale, ha avviato la procedura per un intervento di somma urgenza per la messa in sicurezza del monumento, rimodulando le risorse del piano antisismico. “La chiesa di San Michele Arcangelo a Roncole di Busseto, dove Giuseppe Verdi iniziò a studiare musica suonando l’organo, fa parte del patrimonio culturale dell’Italia e deve essere restituita al più presto alla comunità locale e non solo” ha sottolineato il ministro. 

Ph.Credit

Busseto, la chiesa di Giuseppe Verdi non rischia più la chiusura. Avviato un intervento urgente di restauro
Busseto, la chiesa di Giuseppe Verdi non rischia più la chiusura. Avviato un intervento urgente di restauro


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER