Ci lascia Paolo Villaggio


Scompare a Roma, all’età di 84 anni, l’attore Paolo Villaggio, autore e interprete di Fantozzi e molti altri film di successo.

È scomparso a Roma, all’età di ottantaquattro anni, l’attore e scrittore Paolo Villaggio (era nato a Genova nel 1932). Ad annunciarlo è stata la figlia Elisabetta con un post su Facebook.

Autore, nel 1971, del libro Fantozzi da cui è stato tratto l’omonimo film (e la seguente saga) che lo ha reso popolare, Paolo Villaggio è stato uno tra i più grandi comici italiani: con i suoi libri e con i suoi film ha dato vita a una comicità che, sempre attraverso l’espediente dell’iperbole, ha tratteggiato in maniera finemente ironica, e per certi versi ancora attuale, vizi e virtù dell’italiano medio. Accanto ai più noti film comici, Paolo Villaggio ha poi ricoperto con successo ruoli di rilievo in film drammatici: si ricordano, in particolare, le sue prove ne Il segreto del bosco vecchio di Ermanno Olmi, Azzurro di Denis Rabaglia, Heidi di Markus Imboden (dove interpreta il ruolo del nonno della celebre pastorella). Nel 1990 recitò anche per Federico Fellini nel film La voce della luna, che gli valse il David di Donatello come miglior attore protagonista. Tra i suoi riconoscimenti, anche il Leone d’Oro alla carriera del Festival del Cinema di Venezia, ottenuto nel 1992, e ancora il Nastro d’Argento come miglior attore protagonista per Il segreto del bosco vecchio (1994) e il David di Donatello alla carriera (2009).

Uno solo il film diretto da regista (Fantozzi contro tutti nel 1980, diretto assieme a Neri Parenti). Paolo Villaggio ha svolto anche attività politica: dopo essersi iscritto al Partito Comunista Italiano, si presentò alle elezioni politiche del 1987 come candidato di Democrazia Proletaria e a quelle del 1994 nella Lista Marco Pannella.

Tra le scene memorabili della sua comicità amara e pungente, molte delle quali entrate a pieno titolo nell’immaginario collettivo, abbiamo selezionato quella, tratta dal film Il secondo tragico Fantozzi, in cui accompagna il Duca Conte Semenzara in un’improbabile trasferta nel Principato di Monaco con obiettivo Casinò di Montecarlo.

Ci lascia Paolo Villaggio
Ci lascia Paolo Villaggio


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Festa della Donna: musei e luoghi della cultura statali gratuiti per tutte le donne
Festa della Donna: musei e luoghi della cultura statali gratuiti per tutte le donne
Il Castello del Catajo è salvo (per ora): la Soprintendenza blocca la costruzione del centro commerciale
Il Castello del Catajo è salvo (per ora): la Soprintendenza blocca la costruzione del centro commerciale
Tra pochi giorni aprirà il Louvre Abu Dhabi
Tra pochi giorni aprirà il Louvre Abu Dhabi
La prima raffigurazione di un mascheraio? Nella Villa Farnese a Caprarola
La prima raffigurazione di un mascheraio? Nella Villa Farnese a Caprarola
La Deposizione del Rosso Fiorentino andrà in prestito a Firenze
La Deposizione del Rosso Fiorentino andrà in prestito a Firenze
Un dipinto di Raffaello in trasferta per un mese in Lettonia
Un dipinto di Raffaello in trasferta per un mese in Lettonia