Concerti rock e pop negli antichi teatri siciliani: Italia Nostra Sicilia dice no


Giusto che si tengano concerti rock e pop negli antichi teatri della Sicilia? Italia Nostra Sicilia esprime la propria contrarietà, per ragioni conservative e di opportunità (quando ci sono i concerti infatti i turisti non possono ammirare i teatri nella loro integrità). 

No ai concerti di musica pop e rock nei teatri greci siciliani. È questa la posizione di Italia Nostra Sicilia, che punta il dito contro l’uso dei teatri greci della Sicilia per ospitare importanti eventi di musica leggera. In effetti, già da tempo gli antichi teatri dell’isola vengono utilizzati per la stagione estiva dei concerti. Per esempio, quest’anno al Teatro Greco di Siracusa, si alterneranno, a partire dal 15 luglio, Claudio Baglioni (le due date sono già andate sold out), Ludovico Einaudi, Gianna Nannini, Fiorella Mannoia ed Elisa, che chiuderà la stagione il 3 settembre. Ancora più intensa la stagione al Teatro Antico di Taormina: ad aprire sarà Il Volo con due date, l’11 e il 12 giugno, seguito dai Jethro Tull e dai Simple Minds, e poi da Achille Lauro, Mahmood, The Smile, Gazzelle, Paolo Nutini, Roberto Bolle, Steve Hackett, Brunori Sas, Jimmy Sax, Ben Harper, Tommaso Paradiso, Venditti e De Gregori, Louis Tomlinson, Carmen Consoli, Elisa, Pintus, Drusilla Foer, Francesco Gabbani, Marco Masini e Umberto Tozzi che si esibirà per ultimo il 25 settembre.

Italia Nostra Sicilia richiama il recente caso del Parco Archeologico di Segesta, che ha ospitato una mostra d’arte contemporanea attorno alla quale è stata sollevata un’accesa polemica, che ha visto per protagonista lo storico dell’arte Vittorio Sgarbi, scagliatosi contro le opere portate nel Parco: le installazioni erano state infatti ritenute troppo invasive e il presidente siculo Nello Musumeci ne aveva imposto la rimozione. “Condivido le osservazioni di Sgarbi”, aveva detto Musumeci. La sacralità laica dei nostri parchi archeologici non ammette contaminazioni di altre iniziative culturali, per quanto dettate da buoni propositi. Ho chiesto all’Assessore Samonà di diramare un atto di indirizzo affinché i direttori dei parchi si attengano a valutazioni omogenee. Intanto, l’allestimento artistico attualmente ospitato a Segesta va spostato in altro luogo". E così in effetti è stato.

“Di contro, la Regione Sicilia, a seguito del nulla osta della Commissione di Valutazione”, osserva il presidente di Italia Nostra Sicilia, Leandro Janni, “concede la possibilità (ignorando, invece, i pareri dei Soprintendenti e dei Direttori dei parchi, ma anche delle guide turistiche) che abbiano luogo concerti di musica pop o rock nei teatri greci siciliani. Come, ad esempio, nel superbo Teatro greco di Siracusa, all’interno del Parco archeologico di Neapolis. E questo per buona parte dell’anno, impedendo ai visitatori di poter ammirare il teatro nella sua integrità, perché i gradoni della cavea e l’impianto scenico vengono totalmente inscatolati con strutture lignee”.

Il sodalizio si domanda pertanto come si debbano interpretare le recenti disposizioni del presidente Musumeci a seguito del “caso Segesta: ”Ancora una volta“, conclude Leandro Janni, ”ci troviamo di fronte alle contraddizioni delle scelte politiche siciliane e alle timidezze dei tecnici addetti alla tutela-valorizzazione dei beni culturali e ambientali dell’Isola".

Immagine: preparativi per un concerto al Teatro Greco di Siracusa. Foto di Leandro Janni

Concerti rock e pop negli antichi teatri siciliani: Italia Nostra Sicilia dice no
Concerti rock e pop negli antichi teatri siciliani: Italia Nostra Sicilia dice no


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Musei chiusi, CISL: “per riaprirli dovremo aspettare che i contagi calino, e programmare”
Musei chiusi, CISL: “per riaprirli dovremo aspettare che i contagi calino, e programmare”
Sicilia, Casa Quasimodo sarà acquistata per un milione di euro dalla Regione
Sicilia, Casa Quasimodo sarà acquistata per un milione di euro dalla Regione
L'Ucraina denuncia la distruzione del Museo d'Arte di Mariupol
L'Ucraina denuncia la distruzione del Museo d'Arte di Mariupol
Comitato Stragi, Draghi rimuove De Pasquale (e boccia Franceschini)
Comitato Stragi, Draghi rimuove De Pasquale (e boccia Franceschini)
Vittorio Sgarbi lancia il Club della Capra e un progetto legato agli NFT
Vittorio Sgarbi lancia il Club della Capra e un progetto legato agli NFT
Un quadro buttato in mezzo ai prosciutti al supermercato: singolare protesta a Ischia
Un quadro buttato in mezzo ai prosciutti al supermercato: singolare protesta a Ischia