Disney sfida Netflix: lancerà a novembre la sua piattaforma di film e serie on demand


Disney lancia la sfida a Netflix: a novembre debutta la piattaforma di film e serie on demand della casa di Topolino.

Il 12 novembre la Disney lancerà la sua piattaforma di film e serie in streaming: si chiamerà Disney+ e costerà 6,99 dollari al mese (all’incirca 6 euro), con possibilità di avere uno sconto in caso di abbonamento annuale, che costerà 69,99 dollari (circa 60 euro). L’intento della compagnia americana è quello di competere con altre famose piattaforme di contenuti on demand, come Netflix o Amazon Prime Video. Il catalogo Disney includerà nelle fasi iniziali, oltre ai film Disney (tra i quali ovviamente i classici: per esempio, già dalla data di esordio il pubblico potrà rivedere il celeberrimo Lilli e il vagabondo) e Pixar, anche film Marvel, Star Wars, documentari della National Geographic, programmi a marchio Fox (recentemente acquisita dalla Disney) e molto altro. Dopo l’avvio del 12 novembre (data nella quale il servizio partirà negli Stati Uniti), ci sarà l’approdo progressivo in altri paesi del mondo: in Europa la piattaforma potrebbe arrivare già a fine 2019, o tutt’al più nel primo trimestre del 2020, mentre in altre zone del mondo (per esempio in America Centrale o nell’Europa dell’est) l’approdo è previsto per l’autunno del 2020.

L’obiettivo annunciato in conferenza stampa dalla Disney è di raggiungere quota 90 milioni di abbonati entro il 2024, anno a partire dal quale l’azienda prevede l’inizio del ritorno dagli investimenti. Il costo del servizio, nettamente più basso di quello di Netflix (che costa 9 dollari al mese e che attualmente conta 139 milioni di abbonati in tutto il mondo, di cui 58 negli USA), è probabilmente indice del fatto che Disney vuole porsi come concorrente aggressivo che intende subito ritagliarsi un ruolo di primo piano sul mercato. E per meglio raggiungere questo scopo, Disney si doterà di una libreria molto ricca: 100 film recenti (tra cui la serie completa di Guerre Stellari, tutti i film Pixar, tutti gli episodi della fortunatissima serie de I Simpson, e film storici come Titanic e Avatar), 400 classici, 10 film e 25 serie originali (tra cui l’attesissima serie The Mandalorian, uno spin-off di Star Wars, e la serie di documentari The World According to Jeff Goldblum, un viaggio nel mondo con il celebre attore hollywoodiano Jeff Goldblum): tutto in streaming nel primo anno di programmazione, e alcuni titoli fin dal primo giorno (per esempio, le 30 stagioni complete dei Simpson, già disponibili dal 12 novembre). Non è prevista la messa in onda di pubblicità, inoltre i contenuti potranno essere scaricati e visti offline.

La piattaforma è stata presentata ieri da Bob Iger, presidente e amministratore delegato della Disney, Kevin Mayer, presidente del segmento Walt Disney Direct-to-Consumer and International, Christine McCarthy, vice presidente e direttore del comparto finanziario, Lowell Singer, vice presidente del settore Investor Relations, e Jimmy Pitaro, presidente di ESPN e co-presidente di Disney Media Networks.

“Disney+”, ha dichiarato l’ad Iger, “stabilisce un solido passo in avanti verso una nuova, emozionante era per la nostra azienda, durante la quale i consumatori avranno un collegamento diretto all’incredibile insieme di contenuti creativi che è il marchio The Walt Disney Company. Siamo fiduciosi del fatto che la combinazione del nostro storytelling senza rivali, dei nostri marchi così amati, dei nostri prodotti iconici, e della nostra tecnologia innovativa, renderà Disney+ un protagonista di spicco sul mercato, e garantirà ai consumatori e agli azionisti un valore significativo”.

“Siamo entusiasti della crescita del nostro portfolio e dell’offerta al consumatore”, ha affermato Mayer. “Come dimostrato oggi, con Disney+ diamo vita a una straordinaria forma d’intrattenimento, con modalità innovative per raggiungere il pubblico in tutto il mondo. Continueremo a migliorare la user experience con un costante accesso a una programmazione di alta qualità, rendendo il servizio sempre più interessante per i consumatori”.

Per avere un’anteprima di Disney+, è inoltre possibile consultare il sito ufficiale, già disponibile in italiano.

Disney sfida Netflix: lancerà a novembre la sua piattaforma di film e serie on demand
Disney sfida Netflix: lancerà a novembre la sua piattaforma di film e serie on demand


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli. Accademia con gli Uffizi, l'Ultima cena di Leonardo sotto Brera
Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli. Accademia con gli Uffizi, l'Ultima cena di Leonardo sotto Brera
La Soprintendenza di Napoli è in gravi difficoltà tecniche e organizzative: la denuncia della CGIL
La Soprintendenza di Napoli è in gravi difficoltà tecniche e organizzative: la denuncia della CGIL
Parigi, Johnny Depp si traveste da Jack Sparrow e fa visita ai bambini malati in ospedale
Parigi, Johnny Depp si traveste da Jack Sparrow e fa visita ai bambini malati in ospedale
Fontana di Trevi rossa: dopo dieci anni Cecchini ripete il gesto
Fontana di Trevi rossa: dopo dieci anni Cecchini ripete il gesto
Dopo settanta anni un nuovo catalogo ragionato delle opere di Degas: è online
Dopo settanta anni un nuovo catalogo ragionato delle opere di Degas: è online
Lacerazioni sulla pala di Giovanni Bellini: l'allarme lanciato da un visitatore
Lacerazioni sulla pala di Giovanni Bellini: l'allarme lanciato da un visitatore



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020