150 nuovi assunti al MiBACT, 5 milioni ad Ales: cosa prevede il DL ministeri


150 nuovi assunti, 5 milioni ad Ales spa per il 2019: ecco cosa prevede il dl ministeri per il MiBACT.

È in corso di approvazione la conversione in legge del decreto-legge n. 104 del 21 settembre 2019, noto come “DL ministeri” perché riguarda il riordino di alcuni ministeri, tra cui quello dei beni e delle attività culturali. Il testo è stato approvato dal Senato (139 voti favorevoli, 104 contrari) e in settimana passerà alla Camera.

Sono importanti le misure che riguardano la cultura. Al MiBACT vengono intanto assegnati 500mila euro in più, a decorrere dal 2020, a seguito del trasferimento delle funzioni relative al turismo. Inoltre, per assicurare i servizi essenziali di accoglienza e assistenza al pubblico, vigilanza, protezione e conservazione dei beni culturali, il MiBACT è autorizzato ad assumere a tempo indeterminato 150 unità di personale non dirigenziale appartenente all’area II, di cui 100 unità appartenenti alla posizione economica F2 e 50 unità appartenenti alla posizione economica F1, individuate mediante apposita procedura selettiva. Il concorso verrà disciplinato con un decreto del MiBACT entro trenta giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del DL ministeri. Per questa finalità, il MiBAC spenderà 2.623.798 euro per l’anno 2020 e 5.247.596 euro a decorrere dal 2021. Il concorso costerà 145mila euro.

Infine, per garantire il servizio pubblico essenziale di tutela, valorizzazione e fruizione degli istituti e luoghi della cultura, il MiBACT è autorizzato ad avvalersi della società Ales Spa per lo svolgimento delle attività di accoglienza e vigilanza nei musei, nei parchi archeologici statali e negli altri istituti e luoghi della cultura. Per questa ragione ad Ales vengono assegnati 5 milioni di euro per il 2019, 330mila per il 2020 e 245mila per il 2021. Infine, una quota della bigliettazione dei musei verrà assegnato al Fondo risorse decentrate del MiBACT: serviranno per la remunerazione di particolari condizioni di lavoro del personale dei musei e dei luoghi della cultura (per esempio, aperture straordinarie).

Le spese saranno sostenute, si legge nel decreto, mediante “riduzione delle proiezioni dello stanziamento del fondo speciale di parte corrente iscritto, ai fini del bilancio triennale 2019-2021, nell’ambito del programma ‘Fondi di riserva e speciali’ dellamissione “Fondi da ripartire” dello stato di previsione del Ministero del-l’economia e delle finanze per l’anno 2019, allo scopo parzialmente utilizzando l’accantonamento relativo al Ministero per i beni e le attività culturali“.

Immagine: l’aula di Montecitorio. Ph. Credit Maurizio Lupi

150 nuovi assunti al MiBACT, 5 milioni ad Ales: cosa prevede il DL ministeri
150 nuovi assunti al MiBACT, 5 milioni ad Ales: cosa prevede il DL ministeri


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER