La Biblioteca Estense mette online 700mila pagine di manoscritti e libri rari: ecco l'Estense Digital Library


È online la nuova piattaforma digitale della Biblioteca Estense Universitaria: l’Estense Digital Library. 

Oltre 700mila pagine di manoscritti e libri rari digitalizzate: da oggi è online Estense Digital Library, la nuova piattaforma digitale della Biblioteca Estense Universitaria, accessibile da edl.beniculturali.it. Negli ultimi quattro anni le Gallerie Estensi, di cui fa parte la Biblioteca, hanno avviato un ampio progetto di promozione e di pubblicazione delle collezioni d’arte e librarie: sul sito delle Gallerie sono pubblicate attualmente circa 15mila opere, tra cui medaglie, monete, disegni e matrici, non solitamente visibili al pubblico perché conservate nei depositi. A queste sono state aggiunte circa 9mila opere custodite nella Biblioteca Estense Universitaria e nei prossimi mesi se ne aggiungeranno altre 2mila. In questa prima fase di digitalizzazione sono dunque visibili sulla nuova piattaforma digitale della Biblioteca manoscritti, libri a stampa, lettere e mappe, tra cui la Bibbia di Borso d’Este, la Collectio Antiquitatum, il Breviario d’Ercole, il De Sphaera.

Sono accessibili integralmente tre fondi importanti appartenenti alla Biblioteca: il mappario, le collezioni musicali e l’archivio Muratori. Solo quest’ultimo era stato finora ben studiato e pubblicato e con questo progetto si avviano nuovi studi per scoprire dati rimasti incompleti delle opere. È possibile contribuire agli studi, inviando segnalazioni all’indirizzo o ga-esten@beniculturali.it. L’Estense Digital Library rispecchia e adotta uno dei principi cardini del Manifesto dell’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), in base al quale le biblioteche digitali devono essere accessibili e farsi conoscere. Si propone infatti non solo come luogo di pubblicazione delle collezioni fisiche digitalizzate, ma anche come una piattaforma per la condivisione e l’interoperabilità dei dati grazie all’utilizzo di formati standard aperti. Si intende non solo condividere le immagini, ma anche i metadati che possono essere oggetto di aggregazione da parte di altri utenti. 

L’Estense Digital Library è il progetto di Digital Humanities realizzato da Gallerie Estensi con il supporto di Fondazione Modena nell’ambito di AGO Modena Fabbriche Culturali.

Nell’immagine, la Bibbia di Borso d’Este, tra le opere digitalizzate.

La Biblioteca Estense mette online 700mila pagine di manoscritti e libri rari: ecco l'Estense Digital Library
La Biblioteca Estense mette online 700mila pagine di manoscritti e libri rari: ecco l'Estense Digital Library


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER