Firenze, completata la nuova illuminazione di piazza San Marco


A Firenze è stata completata la nuova illuminazione di piazza San Marco. Obiettivo, creare un’illuminazione sobria ed elegante per far risaltare i monumenti. 

A Firenze è stato inaugurata la nuova illuminazione permanente di piazza San Marco, una delle più frequentate della città, dove si affacciano l’omonima chiesa e il Museo Nazionale di San Marco, con i capolavori del Beato Angelico. È stato infatti completato in questi giorni l’intervento di Firenze Smart volto a offrire una completa rimodulazione e miglioramento della luce per la chiesa e altre aree della piazza.

La facciata della chiesa ha adesso una luce bianca calda che dà maggior risalto ai monumenti, per garantire una percezione dell’architettura di maggiore profondità, con obiettivo di sobrietà ed eleganza, in linea con lo stile che contraddistingue la chiesa di San Marco. È stato poi realizzato un impianto anche per la statua di Manfredo Fanti (che prima era buia), fulcro visivo dell’asse di via degli Arazzieri per chi entra in piazza. E infine, è stata data nuova luce al verde delle aiuole che demarcano simmetricamente lo spazio pedonale della piazza. L’impianto è stato realizzato con soli sette proiettori a led con luce bianca calda, selezionati con differenti ottiche ed accessori, per una potenza totale di soli 200W.

“Posizionare una nuova illuminazione”, sottolinea il sindaco Dario Nardella, “non significa solo agire in ottica ambientale, riducendo i consumi, e di maggior sicurezza, ma è anche una una scelta culturale: adesso la chiesa e l’intera piazza potranno godere di una luce che ne valorizza e ne mette in risalto la bellezza architettonica e artistica. Con questa operazione continuiamo nella nostra importante operazione di sostituzione dei corpi illuminanti e di miglioramento della resa sia in centro che negli altri quartieri, per aggiungere non solo sicurezza e risparmio ma anche bellezza. Mio auspicio è anche che questa nuova illuminazione aiuti tutti noi ad avere più consapevolezza della bellezza, della storia dei nostri monumenti nonché della relazione fisica e architettonica che questi hanno con il resto della città”.

Nell’immagine, la nuova illuminazione di piazza San Marco a Firenze.

Firenze, completata la nuova illuminazione di piazza San Marco
Firenze, completata la nuova illuminazione di piazza San Marco


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Incendio di Notre-Dame, la struttura è salva. Si lavora per salvare gli oggetti
Incendio di Notre-Dame, la struttura è salva. Si lavora per salvare gli oggetti
Palazzo Odescalchi a Roma, restauri selvaggi e collezione dispersa. Il caso in Parlamento
Palazzo Odescalchi a Roma, restauri selvaggi e collezione dispersa. Il caso in Parlamento
Milano, nascerà una passerella aerea tra i due corpi del Museo del Novecento
Milano, nascerà una passerella aerea tra i due corpi del Museo del Novecento
Sensori sismici potrebbero salvare il patrimonio culturale
Sensori sismici potrebbero salvare il patrimonio culturale
Sul concorso per 1.052 assistenti museali ancora incertezza a più di un anno dalla sospensione
Sul concorso per 1.052 assistenti museali ancora incertezza a più di un anno dalla sospensione
Lombardia, Regione e Diocesi firmano protocollo per la valorizzazione del patrimonio culturale
Lombardia, Regione e Diocesi firmano protocollo per la valorizzazione del patrimonio culturale