Già ripulita la Scala dei Turchi imbrattata ieri. Tecnici e volontari al lavoro


È stata già ripulita, nella giornata di oggi, la Scala dei Turchi che è stata imbrattata ieri da ignoti. Oggi tecnici e volontari sono rimasti al lavoro per tutto il giorno.

È già stata ripulita la Scala dei Turchi, la splendida falesia bianca che si trova sulla costa della Sicilia meridionale, nel comune di Realmonte (Agrigento), e che ieri è stata imbrattata da ignoti con polvere da intonaco rossa. Al lavoro, quest’oggi, si è presentato un gruppo di tecnici della Soprintendenza di Agrigento e del Comune di Realmonte, assistiti da volontari che hanno offerto il loro contributo per sistemare la marna bianca della Scala dei Turchi: dopo le operazioni di pulizia, durate tutta la giornata ed eseguite sotto le indicazioni dei tecnici, la Scala dei Turchi è tornata pulita. Secondo il sindaco di Realmonte, Sabrina Lattuca, la Scala dei Turchi non avrebbe subito danni permanenti. 

“La Regione Siciliana”, ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, “si è subito attivata, assieme al Comune, con le sue strutture sul territorio, per mettere in sicurezza e ripulire l’area danneggiata in un luogo di rara bellezza, dopo il vile atto di vandalismo di ieri. Dalla Soprintendenza e dalla Protezione civile di Agrigento ricevo messaggi rassicuranti circa il ripristino della scogliera. Il materiale rosso sversato è riconducibile a ossido di ferro in polvere e questo non ha costituito per fortuna un grosso rischio. Sul posto si sono recati di buon mattino i tecnici del Comune di Realmonte, due funzionari della nostra Soprintendenza e numerosi volontari, che stanno aspirando la polvere, per poi ripulire l’area con l’aiuto di una idropulitrice”. Musumeci ha poi ringraziato tutti “per il generoso atto di civismo e di scrupolosa responsabilità dimostrati”.

“Ripulire la Scala dei Turchi è una bella pagina della ’meglio gioventù’ siciliana”, ha detto il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio. La procura agrigentina ha già aperto un fascicolo a carico di ignoti per danneggiamento di beni avente valore paesaggistico. Gli inquirenti stanno adesso vagliando il materiale raccolto per risalire agli autori dello sconsiderato gesto.

Nella foto: la Scala dei Turchi dopo le operazioni di pulitura

Già ripulita la Scala dei Turchi imbrattata ieri. Tecnici e volontari al lavoro
Già ripulita la Scala dei Turchi imbrattata ieri. Tecnici e volontari al lavoro


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Nantes, distrutto l'organo e un dipinto dell'800. Fermato un uomo, ma ogni conclusione è prematura
Nantes, distrutto l'organo e un dipinto dell'800. Fermato un uomo, ma ogni conclusione è prematura
Oggi è la Giornata del Teatro, ma i teatri sono chiusi. E il lockdown forse proseguirà
Oggi è la Giornata del Teatro, ma i teatri sono chiusi. E il lockdown forse proseguirà
Tutela del paesaggio, sentenza storica a Pienza: sindaco e responsabile ambiente condannati per omessa cura di una quercia secolare
Tutela del paesaggio, sentenza storica a Pienza: sindaco e responsabile ambiente condannati per omessa cura di una quercia secolare
Napoli, nuove crepe al complesso degli Incurabili: evacuati l'ospedale e un palazzo adiacente
Napoli, nuove crepe al complesso degli Incurabili: evacuati l'ospedale e un palazzo adiacente
Yale cancella il corso di storia dell'arte perché troppo eurocentrico? Ecco come stanno davvero le cose
Yale cancella il corso di storia dell'arte perché troppo eurocentrico? Ecco come stanno davvero le cose
Sciopero contro il green pass, la Galleria dell'Accademia di Firenze chiude
Sciopero contro il green pass, la Galleria dell'Accademia di Firenze chiude