MiBACT, altri 15,9 milioni a cantanti, attori e danzatori


Firmato decreto con altri 15,9 milioni di euro per lo spettacolo dal vivo a sostegno di attori, cantanti, musicisti e danzatori. 

"Ho firmato un decreto che eleva di ulteriori 15,9 milioni di euro i fondi per i ristori di attori, cantanti, danzatori, musicisti, coristi, artisti circensi e maestranze" ha dichiarato il ministro del MiBACT Dario Franceschini, "scritturati da teatri, orchestre, fondazioni lirico sinfoniche e spettacolo viaggiante per lo svolgimento di spettacoli non andati in scena tra il 23 febbraio e il 31 dicembre 2020. Un provvedimento che dà risposte alle tante domande ricevute dalla direzione spettacolo dal MiBACT e che rafforza le misure già approvate a novembre che da 20 milioni di euro arrivano così a circa 36 milioni di euro per queste categorie". Con questo decreto Franceschini ha destinato ulteriori 7,1 milioni di euro a sostegno degli scritturati per spettacoli di musica, danza e circo e ulteriori 8,8 milioni di euro a sostegno degli scritturati per spettacoli teatrali. 

Ph.Credit 

MiBACT, altri 15,9 milioni a cantanti, attori e danzatori
MiBACT, altri 15,9 milioni a cantanti, attori e danzatori


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma