Nel 2022 sarà inaugurata la prima statua pubblica a Milano dedicata a una donna: Margherita Hack


A Milano sarà installata la prima scultura sul suolo pubblico della città dedicata a una storica figura femminile: un omaggio a Margherita Hack nel suo centenario. 

A Milano sarà installata la prima scultura sul suolo pubblico della città dedicata a una storica figura femminile e massima espressione del mondo STEM (Science Technology Engineering and Mathematics): sarà dedicata a Margherita Hack, nel centenario della sua nascita. L’iniziativa è ideata e promossa da Fondazione Deloitte in coprogettazione con Casa degli Artisti ed è sostenuta dal Comune di Milano – Ufficio Arte negli Spazi Pubblici. Dopo un’accurata selezione da parte di Fondazione Deloitte al fine di individuare la figura più adatta, è stata scelta Margherita Hack, astrofisica, accademica e divulgatrice scientifica del ventesimo secolo, in quanto pioniera nel proprio campo, simbolo di riscatto in grado di ispirare intere generazioni e portatrice di valori universali e libera pensatrice anche al di fuori del campo delle materie STEM.

La scultura sarà donata e inaugurata alla città di Milano nella primavera del 2022, ma il progetto per la sua realizzazione è già stato avviato. Casa degli Artisti sta invitando una selezionata rosa di artiste italiane e internazionali a partecipare al concorso di idee.

Le idee progettuali pervenute saranno presentate al pubblico negli spazi di Casa degli Artisti e il progetto vincitore sarà selezionato da una giuria di esperti il prossimo autunno. L’artista vincitrice sarà in residenza a Casa degli Artisti, dove avrà il supporto necessario alla realizzazione dell’opera. La scultura verrà poi donata al Comune di Milano e Fondazione Deloitte si farà carico della manutenzione necessaria negli anni successivi.

Paolo Gibello, Presidente di Fondazione Deloitte, ha dichiarato: “La prima scultura sul suolo pubblico di Milano, nel nome di una figura femminile di straordinario rilievo, rappresenta un traguardo, ma allo stesso tempo anche un punto di partenza. Con l’auspicio che sia la prima di una lunga serie di opere destinate a colmare finalmente una lacuna nei confronti delle donne, STEM in particolare, poco o quasi mai rappresentate in monumenti di questo genere. Non solo a Milano, ma anche in Italia così come in tutto il mondo. Già a luglio 2020, il nostro primo Osservatorio aveva messo in risalto il fatto che solo un quarto degli iscritti a facoltà STEM è donna, con un pesante gender gap per questi profili. La testimonianza e il riscatto di vita di Margherita Hack devono essere un modello per tutte le donne STEM del futuro perché bisogna spingere sempre di più per attrarre e formare talenti femminili e farne un pilastro della nostra crescita”.

Valentina Kastlunger, Presidente Ats Casa degli Artisti, ha aggiunto: “Questo progetto è un’occasione straordinaria per dare corpo a quello scambio e sostegno reciproco tra arte e società che Casa degli Artisti auspica caratterizzino il suo lavoro. Regala alla città un’opera densa di senso e stimoli per le nuove generazioni. Sostiene concretamente il lavoro artistico formulando una committenza chiara, all’interno della quale lasciare libertà alle scelte artistiche. Coinvolge artiste italiane e internazionali in un concorso di idee nel quale ogni proposta possa essere raccontata e valorizzata. Accompagna la realizzazione e la posa dell’opera prescelta nello spazio pubblico di una delle più importanti città europee. Un progetto che ci auguriamo generi ascolto, riflessione e dibattito, perché dal movimento si generi cambiamento”.

Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, ha concluso: “Questa Amministrazione si è sempre impegnata, su diversi fronti – dall’arte alla scienza, dalla toponomastica allo sport – nel riconoscimento del multiforme talento femminile: un impegno che riguarda la storia, il presente e il futuro delle nostre comunità. Per questo siamo fieri di aver accompagnato Fondazione Deloitte in questo progetto che, anche grazie al supporto dell’Ufficio Arte negli Spazi Pubblici, vedrà la realizzazione di una nuova opera contemporanea in grado di valorizzare non solo il contributo di umanità e capacità di una grande scienziata, ma anche il lavoro delle artiste chiamate a progettare il monumento a lei dedicato”.

Nel 2022 sarà inaugurata la prima statua pubblica a Milano dedicata a una donna: Margherita Hack
Nel 2022 sarà inaugurata la prima statua pubblica a Milano dedicata a una donna: Margherita Hack


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


A dirigere il Museo M9 di Mestre sarà Marco Biscione
A dirigere il Museo M9 di Mestre sarà Marco Biscione
Una volpe gigante per le vie di Rotterdam: è l'opera di Florentijn Hofman. Le foto
Una volpe gigante per le vie di Rotterdam: è l'opera di Florentijn Hofman. Le foto
Poche e stereotipate: le donne nei monumenti in Italia, dalla lavandaia alla spigolatrice
Poche e stereotipate: le donne nei monumenti in Italia, dalla lavandaia alla spigolatrice
Confermato per il 2021 il Bonus cultura per diciottenni. 150 milioni di euro nella bozza della manovra
Confermato per il 2021 il Bonus cultura per diciottenni. 150 milioni di euro nella bozza della manovra
La Lucrezia di Artemisia Gentileschi venduta in asta a 4,78 milioni di euro, record per l'artista
La Lucrezia di Artemisia Gentileschi venduta in asta a 4,78 milioni di euro, record per l'artista
“Accogliamo studenti e docenti esuli dall'Afghanistan”: l'appello dell'Accademia di Belle Arti di Roma
“Accogliamo studenti e docenti esuli dall'Afghanistan”: l'appello dell'Accademia di Belle Arti di Roma