Milano, no-Covid vandalizzano opera su vaccini e minacciano la street artist: “ti veniamo a prendere”


A Milano negazionisti no-Covid vandalizzano opera sui vaccini e minacciano la sua autrice, l’artista Cristina Donati Meyer, nome noto della street art lombarda.

Brutta disavventura per la nota street artist Cristina Donati Meyer, molto attiva sulla scena milanese con opere che fanno riferimento ai fatti di stretta attualità e che Donati Meyer è solita appendere nelle strade del capoluogo milanese. I negazionisti del Covid (i cosiddetti no-Covid), sostenitori delle idee più assurde sulle origini del Covid-19, hanno vandalizzato una delle ultime opere di Donati Meyer, il Babbo Natale ai tempi del Covid, manifesto che l’artista aveva installato lo scorso 19 dicembre sui ponti del Naviglio Grande. L’opera ritrae un Babbo Natale che porta in regalo di vaccini anti-Covid: un auspicio affinché i vaccini vengano somministrati al più presto, ma anche un monito per ricordare come le case farmaceutiche abbiano ricevuto notevoli fondi pubblici per accelerare le sperimentazioni finalizzate alla produzione del vaccino, e quindi per chiedere che il vaccino non sia solo “proprietario” ma messo a disposizione delle categorie più fragili e dei popoli (inclusi quelli meno ricchi) gratuitamente.

“Le grandi compagnie farmaceutiche”, aveva dichiarato Donati Meyer, “hanno ricevuto immensi fondi pubblici per le loro ricerche, rendano, quindi, disponibili i vaccini alle persone, con il giusto guadagno ma senza speculazioni e profitti abnormi o illeciti”. L’opera è stata presa di mira dai no-Covid, che però non si sono limitati ad accanirsi sui manifesti di Donati Meyer: le hanno anche rivolto pesanti minacce via social (con frasi come “ti veniamo a prendere” e simili). L’artista adesso sta valutando se sporgere una denuncia.

“Anche di fronte alla potenziale ottima notizia di un vaccino”, commenta la street artist, “i negazionisti dell’intelligenza urlano sguaiatamente al complotto mondialista. Con questi personaggi, l’umanità è davvero al capolinea”. Spiace dunque che l’odio dei no-Covid, già ampiamente riversato contro medici e operatori sanitari, adesso abbia colpito anche un’artista. Donati Meyer ha già comunque annunciato a breve opere sul tema.

Nell’immagine, a sinistra l’opera prima di essere vandalizzata; a destra Cristina Donati Meyer

Milano, no-Covid vandalizzano opera su vaccini e minacciano la street artist: “ti veniamo a prendere”
Milano, no-Covid vandalizzano opera su vaccini e minacciano la street artist: “ti veniamo a prendere”


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Cinque motivi per abbonarti alla versione cartacea di Finestre sull'Arte (e per farlo in fretta: scade venerdì!)
Cinque motivi per abbonarti alla versione cartacea di Finestre sull'Arte (e per farlo in fretta: scade venerdì!)
Lucia Borgonzoni (Lega) si scaglia contro il progetto di street art femminista “La lotta è FICA”: “fuori luogo i nudi”
Lucia Borgonzoni (Lega) si scaglia contro il progetto di street art femminista “La lotta è FICA”: “fuori luogo i nudi”
Inserita nella lista UNESCO dei beni sottoposti a protezione rafforzata Villa Adriana
Inserita nella lista UNESCO dei beni sottoposti a protezione rafforzata Villa Adriana
USA, vogliono fondere statua di Robert Lee del 1924 per fare opera nuova
USA, vogliono fondere statua di Robert Lee del 1924 per fare opera nuova
MusA, la nuova app per rendere fruibile a tutti l'arte grazie alla realtà aumentata
MusA, la nuova app per rendere fruibile a tutti l'arte grazie alla realtà aumentata
Le associazioni dicono no ai CTS dei parchi archeologici siciliani con dentro i politici
Le associazioni dicono no ai CTS dei parchi archeologici siciliani con dentro i politici