Arriva su Netflix il thriller a sfondo artistico “Velvet Buzzsaw”, con Jake Gyllenhaal, Toni Collette e John Malkovich


Dal 1° febbraio arriva su Netflix il film ’Velvet Buzzsaw’, thriller a sfondo artistico con Jake Gyllenhaal, Toni Colette e John Malkovich.

Dal 1° febbraio 2019, Netflix, la più famosa piattaforma di streaming del mondo, arricchirà la sua offerta di esclusive con Velvet Buzzsaw, che riunisce il regista Dan Gilroy e l’attore Jake Gyllenhaal dopo Lo sciacallo – Nightcrawler del 2014. Ambientato nel mondo dell’arte contemporanea di Los Angeles, il film vede Josephina (Zawe Ashton), agente emergente, entrare in possesso dei dipinti di un anziano artista che abita nel suo stesso palazzo dopo la sua morte. Prima di morire, l’uomo ha espressamente chiesto di distruggere le sue opere, ma Josephine decide di venderle suscitando l’interesse dei critici e dei collezionisti.

Arte e commercio si scontrano, finchè oscuri segreti dietro questi lavori non metteranno in pericolo tutti coloro che ne entrano in contatto. Nel cast ci sono anche Rene Russo (moglie del regista), Toni Collette, Tom Sturridge, Natalia Dyer, Daveed Diggs, Billy Magnussen e John Malkovich.

Prima di debuttare in streaming, Velvet Buzzsaw verrà presentato in anteprima il 27 gennaio al Sundance Film Festival.

Nell’immagine: i due protagonisti del film

Arriva su Netflix il thriller a sfondo artistico “Velvet Buzzsaw”, con Jake Gyllenhaal, Toni Collette e John Malkovich
Arriva su Netflix il thriller a sfondo artistico “Velvet Buzzsaw”, con Jake Gyllenhaal, Toni Collette e John Malkovich


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER