Sicilia, falsi De Chirico esposti in una mostra a Noto. Sequestrate 26 opere


In Sicilia sono state sequestrate 26 opere da una mostra a Noto: tra queste, 4 opere falsamente esposte come di De Chirico.

A Noto (Siracusa), i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale hanno sequestrato ventisei opere d’arte che erano esposte al Convitto delle Arti, in una mostra intitolata L’Impossibile è Noto, come opere di De Chirico, Kandinskij, Boccioni, Balla, Carrà, Russolo, Picasso, Max Jacob, Richter, Klee, Miró e Dalí. L’operazione, coordinata dalla procura di Siracusa, è partita a seguito di una denuncia della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, riguardante l’esposizione di quattro opere che a Noto figuravano falsamente attribuite a De Chirico: la procura, dopo aver acquisito la documentazione fornita dagli organizzatori dell’evento, l’associazione Sicilia Musei (che ha fornito le schede dei De Chirico, prestati alla mostra da una società estera e un privato italiano), ha conferito un incarico a un perito che ha confermato che le opere di De Chirico erano false, e ha espresso dubbi sull’autenticità delle altre ventidue, sulle quali ora saranno condotti ulteriori esami. Al registro degli indagati è stata iscritta una persona con l’accusa di contraffazione di opere d’arte.

“Le verifiche su 26 opere delle circa 150 esposte nella mostra L’Impossibile è Noto, condotte dai militari del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, ci permetterà di conoscere la verità sull’autenticità delle opere e di stabilire eventuali responsabilità”, ha dichiarato il sindaco della città siciliana, Corrado Bonfati. “Una cosa è certa”, ha aggiunto il primo cittadino: “nel caso in cui dovesse essere appurata la presenza di opere false, il Comune di Noto è parte lesa e farà valere le proprie ragioni nelle sedi competenti”. Il Comune di Noto, attraverso il suo settore cultura, ha affidato già quattro mostre alla stessa organizzazione: oltre a L’Impossibile è Noto, Sicilia Musei ha allestito nel 2016 la mostra Andy Warhol è Noto, nel 2017 Chagall e Missoni. Sogno e colore, e nel 2018 Picasso è Noto. Non è comunque la prima volta che Sicilia Musei si trova coinvolta in vicende simili: già a maggio due sculture attribuite ad Alberto Giacometti ed esposte alla mostra Ciclopica, organizzata a Siracusa dallo stesso soggetto, erano state sequestrate in quanto ritenute false.

Nella foto: una delle opere di De Chirico sequestrate e dichiarate false.

Sicilia, falsi De Chirico esposti in una mostra a Noto. Sequestrate 26 opere
Sicilia, falsi De Chirico esposti in una mostra a Noto. Sequestrate 26 opere


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER