Sicilia, falsi De Chirico esposti in una mostra a Noto. Sequestrate 26 opere


In Sicilia sono state sequestrate 26 opere da una mostra a Noto: tra queste, 4 opere falsamente esposte come di De Chirico.

A Noto (Siracusa), i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale hanno sequestrato ventisei opere d’arte che erano esposte al Convitto delle Arti, in una mostra intitolata L’Impossibile è Noto, come opere di De Chirico, Kandinskij, Boccioni, Balla, Carrà, Russolo, Picasso, Max Jacob, Richter, Klee, Miró e Dalí. L’operazione, coordinata dalla procura di Siracusa, è partita a seguito di una denuncia della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, riguardante l’esposizione di quattro opere che a Noto figuravano falsamente attribuite a De Chirico: la procura, dopo aver acquisito la documentazione fornita dagli organizzatori dell’evento, l’associazione Sicilia Musei (che ha fornito le schede dei De Chirico, prestati alla mostra da una società estera e un privato italiano), ha conferito un incarico a un perito che ha confermato che le opere di De Chirico erano false, e ha espresso dubbi sull’autenticità delle altre ventidue, sulle quali ora saranno condotti ulteriori esami. Al registro degli indagati è stata iscritta una persona con l’accusa di contraffazione di opere d’arte.

“Le verifiche su 26 opere delle circa 150 esposte nella mostra L’Impossibile è Noto, condotte dai militari del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, ci permetterà di conoscere la verità sull’autenticità delle opere e di stabilire eventuali responsabilità”, ha dichiarato il sindaco della città siciliana, Corrado Bonfati. “Una cosa è certa”, ha aggiunto il primo cittadino: “nel caso in cui dovesse essere appurata la presenza di opere false, il Comune di Noto è parte lesa e farà valere le proprie ragioni nelle sedi competenti”. Il Comune di Noto, attraverso il suo settore cultura, ha affidato già quattro mostre alla stessa organizzazione: oltre a L’Impossibile è Noto, Sicilia Musei ha allestito nel 2016 la mostra Andy Warhol è Noto, nel 2017 Chagall e Missoni. Sogno e colore, e nel 2018 Picasso è Noto. Non è comunque la prima volta che Sicilia Musei si trova coinvolta in vicende simili: già a maggio due sculture attribuite ad Alberto Giacometti ed esposte alla mostra Ciclopica, organizzata a Siracusa dallo stesso soggetto, erano state sequestrate in quanto ritenute false.

Nella foto: una delle opere di De Chirico sequestrate e dichiarate false.

Sicilia, falsi De Chirico esposti in una mostra a Noto. Sequestrate 26 opere
Sicilia, falsi De Chirico esposti in una mostra a Noto. Sequestrate 26 opere


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma