Notre-Dame, lunedì comincerà lo smontaggio dei ponteggi, più di un anno dopo l'incendio


È passato più di un anno da quando, il 15 aprile del 2019, un terribile incendio ha devastato il tetto ligneo della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi: lunedì 8 giugno, a quasi quattordici mesi di distanza, comincerà lo smontaggio dei ponteggi del cantiere di restauro attivo al momento in cui il fuoco ha cominciato ad avvolgere l’edificio. Durante quest’anno, operai e tecnici hanno lavorato alla messa in sicurezza della chiesa: terminata questa fase, da lunedì potranno cominciare le operazioni di rimozione dei ponteggi danneggiati e deformati dalle fiamme e dai conseguenti crolli.

Un’impresa che ha subito un ritardo di alcuni mesi, prima per via delle intemperie, poi a causa del confinamento per il coronavirus, e che non è da poco, perché occorrerà togliere 40.000 pezzi di materiale per un peso totale di duecento tonnellate: il montaggio era cominciato nel 2018 e non era neppure stato completato. I pezzi del ponteggio saranno smontati uno alla volta e l’operazione dovrà essere curata nei dettagli, seguendo un ordine preciso per evitare ulteriori crolli. Ci saranno due squadre di cinque tecnici ciascuno che, a turno, si caleranno dall’alto verso il basso per rimuovere i tubi deformati a causa dell’incendio: gli operai li sistemeranno su una gru che li trasporterà a terra. La gru, alta 75 metri, era già stata installata a gennaio, così come quest’inverno era stato approntato anche il ponteggio supplementare che avrà la funzione di mantenere in equilibrio la struttura durante le fasi dello smontaggio.

Le operazioni, fanno sapere i responsabili del cantiere, dureranno tutta l’estate.

Nella foto: Notre-Dame durante l’incendio. Ph. Credit

Notre-Dame, lunedì comincerà lo smontaggio dei ponteggi, più di un anno dopo l'incendio
Notre-Dame, lunedì comincerà lo smontaggio dei ponteggi, più di un anno dopo l'incendio


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


L'arte contemporanea per la prima volta alla Rocca di Vignola
L'arte contemporanea per la prima volta alla Rocca di Vignola
Rivoluzione in Sicilia, ecco la Carta di Catania: prestiti a pagamento per i beni nei depositi
Rivoluzione in Sicilia, ecco la Carta di Catania: prestiti a pagamento per i beni nei depositi
MiBAC, la riforma Bonisoli è approvata: pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Ecco le novità
MiBAC, la riforma Bonisoli è approvata: pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Ecco le novità
Tre regioni in arancione, richiudono i musei. Nardella si appella a Draghi: “teniamoli aperti”
Tre regioni in arancione, richiudono i musei. Nardella si appella a Draghi: “teniamoli aperti”
Francia, si discute su passaporto vaccinale per entrare nei musei. In disaccordo la ministra
Francia, si discute su passaporto vaccinale per entrare nei musei. In disaccordo la ministra
500 anni fa scompariva Leonardo, Mattarella ospite da Macron ad Amboise per dar via alle celebrazioni
500 anni fa scompariva Leonardo, Mattarella ospite da Macron ad Amboise per dar via alle celebrazioni