Il direttore del Parco Archeologico di Pompei annuncia guardie armate, metal detector ed esercito


Il direttore del Parco Archeologico di Pompei Massimo Osanna ha annuciato che sta pensando di ricorrere a guardie armate, metal detector ed esercito.

Il direttore del Parco Archeologico di Pompei, Massimo Osanna, ha annunciato al Forum Ansa che in vista dell’emergenza terrorismo, si sta pensando di riorganizzare gli ingressi “con guardie armate, metal detector e anche l’esercito sia per tutelare i visitatori sia per gli scavi”.

E ha aggiunto: “Dobbiamo organizzarci bene anche per non creare code e ingorghi alle entrate, che potrebbero costituire esse stesse un obiettivo”.

La prima sperimentazione è prevista entro la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno.

Fonte: Ansa

Ph.Credit

Il direttore del Parco Archeologico di Pompei annuncia guardie armate, metal detector ed esercito
Il direttore del Parco Archeologico di Pompei annuncia guardie armate, metal detector ed esercito


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER