Anche il Parco Archeologico di Sibari è stato segnalato ai 7 Most Endangered 2020


Italia Nostra ha segnalato il Parco Archeologico di Sibari per l’inserimento nei 7 Most Endangered 2020, i sette siti culturali più in pericolo d’Europa.

Anche il Parco Archeologico di Sibari è stato segnalato da Italia Nostra per l’inserimento nei 7 Most Endangered 2020

Ciò a causa di ricorrenti e irrisolti problemi di allagamento del Parco, di difficoltà della gestione ordinaria del sito (tra tutte, la scarsità di fondi per operazioni basilari come il taglio dell’erba), della recente inchiesta della magistratura sulle spese per le trincee drenanti e, infine, della scarsa accessibilità del sito (nessun collegamento tra la stazione ferroviaria e il Parco e segnaletica stradale poco efficace).

Obiettivo dell’iniziativa 7 Most Endangered 2020, ovvero i sette siti culturali più in pericolo d’Europa, è quello di accrescere l’attenzione mediatica e la consapevolezza del valore dei Beni Culturali tra i cittadini europei.

Ph.Credit

Anche il Parco Archeologico di Sibari è stato segnalato ai 7 Most Endangered 2020
Anche il Parco Archeologico di Sibari è stato segnalato ai 7 Most Endangered 2020


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER