Anche quest'anno il Sole passerà dallo gnomone del Duomo di Firenze


Nei giorni 11, 14, 18 e 21 giugno 2019 sarà possibile vedere il passaggio del Sole nello gnomone del Duomo di Firenze.

Nei giorni 11, 14, 18 e 21 giugno 2019 torna l’appuntamento annuale del passaggio del sole dallo Gnomone del Duomo di Firenze.

Uno spettacolo unico che ha a che fare con la scienza: lo gnomone fu progettato per calcolare la posizione del Sole e per poter in questo modo determinare la durata dell’anno solare. Quello di Santa Maria del Fiore è il più antico e il più grande del mondo ancora in funzione: è infatti dal 1475 che i visitatori hanno l’occasione di ammirare questo fenomeno in questo periodo dell’anno. 

Dallo gnomone alto 90 metri, i raggi del Sole passeranno attraverso il foro gnomonico per formare l’immagine del Sole che andrà a combaciare con il disco in marmo situato sul pavimento del Duomo.
Lo gnomone di Santa Maria Novella venne realizzato dal matematico Paolo dal Pozzo Toscanelli e nel 1754 è stato restaurato da Padre Leonardo Ximenes

L’evento è promosso dall’Opera di Santa Maria del Fiore in collaborazione con il Comitato Scientifico per la Divulgazione dell’Astronomia, il Museo e Istituto di Storia della Scienza e il Dipartimento di Astronomia e Scienza dello Spazio dell’Università di Firenze.

Il fenomeno si verificherà dalle ore 12.30 alle 13.30.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. È gradita la prenotazione. 

Per info e prenotazioni: eventi@operaduomo.firenze.it - 055 2302 885.

Ph.Credit 

Anche quest'anno il Sole passerà dallo gnomone del Duomo di Firenze
Anche quest'anno il Sole passerà dallo gnomone del Duomo di Firenze


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma