Reggia di Caserta, il maltempo fa crollare un cipresso secolare, tra i primi piantati nel parco


Il maltempo di questo fine settimana ha provocato un serio danno alla Reggia di Caserta: è infatti caduto un Cupressus Macrocarpa (cipresso di Monterey) che rappresentava uno dei primi cipressi di questa specie piantati nel parco della Reggia, tra il 1873 e il 1876. Al momento i tecnici sono al lavoro per capire quali sono state le cause che hanno portato al cedimento della grande pianta. Il cipresso in passato aveva subito alcuni interventi di manutenzione che non avevano fatto emergere situazioni preoccupanti.

Per precauzione, il Giardino Inglese della Reggia (dove è caduto l’albero) sarà chiuso al pubblico fino al 26 dicembre, e contestualmente alcune zone del parco potranno essere chiuse per consentire gli accertamenti dei tecnici. Il Giardino Inglese conservava quattro esemplari della specie Cupressus Macrocarpa. Oltre al grande albero secolare, il vento e la pioggia hanno fatto cvadere anche altri alberi meno imponenti nei pressi della Peschiera grande, nel lato est del Parco e nel Giardino Inglese.

“La Direzione della Reggia di Caserta”, ha dichiarato in una nota la direttrice Tiziana Maffei, “a seguito dei violenti eventi atmosferici che hanno flagellato la regione Campania negli ultimi giorni, ha disposto una serie di verifiche volte ad accertare le condizioni nel Parco e nel Giardino Inglese. La pioggia e le forti raffiche di vento hanno provocato, infatti, la caduta e il danneggiamento di diversi alberi nel Bosco vecchio, in particolare nei pressi della Peschiera grande, nel lato est del Parco e nel Giardino Inglese”.

Reggia di Caserta, il maltempo fa crollare un cipresso secolare, tra i primi piantati nel parco
Reggia di Caserta, il maltempo fa crollare un cipresso secolare, tra i primi piantati nel parco


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER