Regione Lombardia: 1,54 milioni di euro per cultura e spettacolo


La Regione Lombardia ha stanziato 1,54 milioni di euro a sostegno dei settori cultura e spettacolo. 

La Regione Lombardia ha stanziato 1,54 milioni di euro per sostenere le attività del settore cultura e spettacolo, su proposta dell’assessore all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli.

“Si tratta di somme importanti per attività che senza il sostegno concreto di Regione Lombardia avrebbero avuto grosse difficoltà a gestire la programmazione annuale” ha dichiarato Galli. “Uno sforzo ulteriore della Giunta Fontana e della Direzione Autonomia e Cultura, ben consapevoli della grave situazione attuale. Da più parti si leva alto il grido delle imprese del settore. E Regione Lombardia, ancora una volta, dimostra concretamente la volontà di essere vicina alle aziende culturali”. 

Nello specifico le somme ripartite tra i vari settori: 

271.944 euro per il progetto Opera Lombardia, stagione 2020/2021;
228.000 euro per i Teatri di Tradizione;
180.000 euro per gli enti capofila dei circuiti Lombardia, Spettacolo dal Vivo selezionati per il triennio 2018/2020;
527.500 euro per la produzione teatrale triennio 2018/2020;
81.000 euro per i festival di musica e danza di rilevanza regionale selezionati per il triennio 2018/2020;
18.000 euro per il sostegno alle attività del Centro Nazionale di Produzione della Danza Dancehaus;
110.000 euro per la Fondazione Cineteca Italiana;
122.000 euro per le residenze artistiche.

Ph.Credit 

Regione Lombardia: 1,54 milioni di euro per cultura e spettacolo
Regione Lombardia: 1,54 milioni di euro per cultura e spettacolo


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma