Riapre al pubblico parte del Castello di Moncalieri


Dal 2 giugno 2019 riapriranno alcune aree del Castello di Moncalieri: quelle gestite dall’Arma dei Carabinieri. Ancora chiuse le aree gestite dal Consorzio delle Residenze sabaude.

Dal 2 giugno 2019, grazie al protocollo d’intesa siglato dal Comune e dall’Arma, riaprirà al pubblico parte del Castello di Moncalieri, precisamente le aree gestite dall’Arma dei Carabinieri; restano ancora chiuse le aree gestite dal Consorzio delle Residenze sabaude.
Il pubblico potrà visitare quindi il Salone della Regina, la Foresteria, la Piazza d’armi, la Cavallerizza, Infernotti e i Giardini all’italiana.

L’accordo siglato prevede anche la possibilità di rendere questi spazi disponibili per eventi culturali e sociali

“E’ un momento importante per Moncalieri, che ha il Castello come simbolo. Ora auspichiamo che il Consorzio delle Residenze sabaude faccia la sua parte e attivi l’intesa ferma dal 2017” dichiara soddisfatto il sindaco di Moncalieri, Paolo Montagna.

Il Castello di Moncalieri, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO dal 1997, è stato costretto a chiudere al pubblico lo scorso febbraio perché rimasto con un solo dipendente. Ed era stato riaperto solo da novembre 2017, dopo nove anni di chiusura a causa dell’incendio che aveva distrutto un’ala del Castello nel 2008.

Fonte: Ansa 

Immagine; il Castello di Moncalieri visto dall’alto

Riapre al pubblico parte del Castello di Moncalieri
Riapre al pubblico parte del Castello di Moncalieri


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER