Rome Reborn, ecco l'app che permette di visitare la Roma del 320 d.C.


La app Rome Reborn ricostruisce la Roma del 320 d.C. dopo un accurato lavoro di accademici ed esperti tecnologici internazionali.

Avete sempre voluto visitare Roma ai tempi dell’imperatore Costantino? Potete farlo con Rome Reborn, l’app che consente di visitare virtualmente la Città Eterna nel 320 d.C.!

L’app è stata sviluppata da un team di accademici ed esperti tecnologici internazionali che hanno lavorato per ben 22 anni alla realizzazione del software che porta l’utente ad ammirare la Caput Mundi attraverso i suoi monumenti ricostruiti in immagini in 3D come apparivano secoli fa: dal Circo Massimo al Colosseo, dai Fori imperiali all’arco di Settimio Severo, passando per il Tempio di Vesta, la Basilica Emilia e la Basilica di Massenzio.

Il progetto nacque nel 1996, quando il comitato di lavoro si è formato, e oggi permette di accedere ad oltre 7 mila edifici monumentali, percorrendo una superficie di 14 chilometri quadrati all’interno delle Mura Aureliane esplorandole in ogni dettaglio e angolazione. “Il sogno di ricostruire Roma è un sogno antico”, racconta all’ANSA il direttore del progetto, Bernard Frischer, citando le opere di Flavio Biondo e di Pirro Ligorio. “Per me il più importante è stato il plastico di Italo Gismondi, realizzato tra il 1935 e il 1971”.

“In alcuni dei capitoli disponibili”, prosegue Frischer che per questo progetto ha ricevuto il Pioneer Award e il Tartessos Award, “si sorvola il panorama, in altri si può entrare e camminare. I costi vanno da 1,99 a 7 dollari, a seconda della lunghezza. Il sogno è arrivare a 15-20 app in 3 anni. Probabilmente in 3-4 anni potremo anche unirle tutte in un’unica esperienza immersiva in cui camminare per tutta Roma”.

“L’aggiorneremo con il progresso di studi e tecnologie” aggiunge Paolo Liverani, professore di Archeologia classica all’Università di Firenze “di progetti come questo, con 22 anni di lavoro, rifatto tre volte e con questi risultati, non ne ricordo altri. E poi, è colorato, come era Roma al tempo. E dinamico, così che potremo, ad esempio, ripercorrere il cammino di Costantino quando entrò trionfante a Roma”.

L’app è disponibile in italiano, inglese e cinese ed è disponibile sia per dispositivi smart che per pc. Per visitare il sito ufficiale potete cliccare qui.

Rome Reborn, ecco l'app che permette di visitare la Roma del 320 d.C.
Rome Reborn, ecco l'app che permette di visitare la Roma del 320 d.C.


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Il Mibac finanzia il restauro delle tele di Giuseppe Simonelli ad Aversa con 43mila euro
Il Mibac finanzia il restauro delle tele di Giuseppe Simonelli ad Aversa con 43mila euro
Due sculture bronzee di Libero Andreotti entrano nelle collezioni di Palazzo Pitti
Due sculture bronzee di Libero Andreotti entrano nelle collezioni di Palazzo Pitti
Notre-Dame, i progetti di ricostruzione più bizzarri e originali, dal roof garden alla guglia fatta di luce o vetro
Notre-Dame, i progetti di ricostruzione più bizzarri e originali, dal roof garden alla guglia fatta di luce o vetro
Ci lascia Romano Bertola, papà di Miguel e Jo Condor
Ci lascia Romano Bertola, papà di Miguel e Jo Condor
Adel Abdessemed accusato di violenza sugli animali, lui non ci sta e ritira l'opera da importante mostra a Lione
Adel Abdessemed accusato di violenza sugli animali, lui non ci sta e ritira l'opera da importante mostra a Lione
Crolla porzione delle mura della Villa Medicea di Poggio a Caiano, patrimonio UNESCO
Crolla porzione delle mura della Villa Medicea di Poggio a Caiano, patrimonio UNESCO