I sindaci del mantovano lanciano un appello per tenere Peter Assmann alla guida di Palazzo Ducale


Mantova, i sindaci della provincia lanciano un appello per chiedere al MiBAC di confermare Peter Assmann alla guida di Palazzo Ducale.

Nel giro di un anno e mezzo terminerà il mandato di Peter Assmann alla direzione di Palazzo Ducale a Mantova: l’attuale direttore andrà con tutta probabilità a dirigere il Tiroler Landesmuseum di Innsbruck. Come ha rivelato nelle scorse ore la Gazzetta di Mantova, Assmann avrebbe voluto rimanere, ma da Roma non sarebbero giunte risposte: così, la scelta di tornare nella terrà natale (Assmann, storico dell’arte sessantunenne, è di origini tirolesi in quanto nato a Zams, piccolo comune vicino alla località sciistica di Sankt Anton am Arlberg).

La “difesa” del direttore è arrivata dai sindaci del mantovano, che si sono uniti in un appello promosso dal primo cittadino di Poggio Rusco, Fabio Zacchi: i sindaci, in particolare, hanno scritto una lettera-petizione al Ministero dei beni culturali per chiedere di confermare Assmann alla guida di Palazzo Ducale al termine della scadenza del mandato. Sono 64 i sindaci che hanno aderito (tra loro anche Mattia Palazzi, sindaco di Mantova), e la petizione è aperta alle firme di chiunque voglia aderire (le firme vengono raccolte dalla Società per il Palazzo Ducale). Di seguito il testo completo:

“Al Ministro per i Beni e le Attività Culturali dott. Alberto Bonisoli
Egregio Ministro,
ci rivolgiamo a Lei, in quanto sull’edizione di martedì 11 dicembre 2018 dei quotidiani locali (‘Gazzetta di Mantova’ e ‘La Voce di Mantova’) veniva riportata la notizia della decisione del Direttore del Polo Museale di Palazzo Ducale di Mantova Peter Assmann di trasferirsi al termine del suo attuale contratto col MIBAC, quindi a fine 2019, alla Direzione del Tiroler Landesmuseen a Innsbruck (Austria) in quanto avrebbe comunicato più volte al Suo Dicastero la necessità di programmare il suo futuro, dando la disponibilità a proseguire nel suo incarico a Mantova, senza ricevere risposta alcuna.
Dato che il Direttore Peter Assmann ha svolto un ottimo lavoro in questi anni a Mantova cambiando il volto di Palazzo Ducale, nonostante gli scarsi mezzi e le risorse limitate, aprendo la reggia gonzaghesca alla città e al territorio con innumerevoli collaborazioni culturali e artistiche, riorganizzando e rilanciando la collezione museale con grandi risultati in termini di visitatori, dando un contributo fondamentale alla strategia di marketing dell’offerta turistico/culturale del nostro territorio, coinvolgendo tutti i siti gonzagheschi della provincia e progettando un grande evento per il prossimo anno come la nuova mostra su Giulio Romano che valorizza soprattutto il nostro patrimonio permanente e non collezioni in esposizione temporanea, in appoggio a quanto già richiesto dai Sindaci dei Comuni della Provincia di Mantova, noi sottoscritti Società per il Palazzo Ducale con i soci, gli esponenti della cultura e della società civile qui firmatari Le chiediamo di esprimersi su questa vicenda così delicata e così rilevante come è la Direzione di un’istituzione decisiva per il futuro della nostra terra che è anche la Sua.
Con la sincera speranza di un Suo cortese riscontro alla presente, Le porgiamo i nostri deferenti saluti”.

Nella foto: Peter Assmann. Ph. Credit Franz Johann Morgenbesser

I sindaci del mantovano lanciano un appello per tenere Peter Assmann alla guida di Palazzo Ducale
I sindaci del mantovano lanciano un appello per tenere Peter Assmann alla guida di Palazzo Ducale


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER