Il sindaco di Volterra scrive al MiBACT per proporre Parma 2021 e un patto tra le città candidate


Il sindaco di Volterra, canditata Capitale Cultura 2021, scrive una lettera al MiBACT per proporre un patto tra le città candidate e una Parma Capitale CUltura 2021.

Candidata a Capitale Italiana della Cultura 2021, Volterra propone un patto tra le città candidate insieme a Parma: il sindaco di Volterra, Giacomo Santi, ha scritto al ministro del MiBACT Dario Franceschini, al sindaco di Parma e al Presidente dell’ANCI al fine di valutare la possibilità di spostare Parma 2020 al prossimo anno

Negli scorsi giorni il MiBACT ha prorogato al 30 giugno 2020 i termini per la presentazione dei dossier di candidatura per Capitale Italiana della Cultura 2021. A tal proposito il sindaco di Volterra propone che la proroga valga anche per le città candidate che hanno già consegnato il dossier. 

Inoltre la città è solidale e vicina a Parma che a causa dell’emergenza sanitaria non può realizzare il suo programma di eventi e attività come Capitale Italiana della Cultura 2020. In una lettera indirizzata al ministro Franceschini, al sindaco di Parma Federico Pizzarotti e al presidente dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani Antonio Decaro, il sindaco di Volterra ha chiesto al MiBACT di intervenire per capire se sussistono le condizioni per una Parma 2021, favorendo in questo modo il rilancio della città attraverso le risorse, gli eventi e le manifestazioni di Capitale della Cultura.

Ha chiesto inoltre notizie precise su un eventuale spostamento di Parma Capitale al 2021, che significherebbe automaticamente uno spostamento al 2022 del titolo da assegnare alle città candidate

“Per rispetto di quanti hanno svolto un grande lavoro” ha dichiarato il sindaco di Volterra, Giacomo Santi “bisogna avere rassicurazioni in maniera chiara e precisa su tempi e modalità dello slittamento di un anno, e in particolare che tutte le città che avevano espresso la volontà di candidarsi per il 2022 non rientrino nella competizione per l’anno in oggetto, ma slittino a loro volta nel 2023. Anche questo è un modo concreto per darsi un abbraccio, per ripartire insieme, per essere al centro della futura rinascita del nostro paese e del mondo intero, attraverso cura, cultura, arte e bellezza. Ognuno farà la propria parte, insieme”. 

Immagine: Piazza di Priori. Ph. Credit Carlo Gattai

 

Il sindaco di Volterra scrive al MiBACT per proporre Parma 2021 e un patto tra le città candidate
Il sindaco di Volterra scrive al MiBACT per proporre Parma 2021 e un patto tra le città candidate


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER