10.000 cartoline a Salvini, creativi lanciano la campagna contro le morti in mare


Un gruppo di creativi italiani lancia la campagna ’Solo in cartolina - Estate 2018’: obiettivo, spedire 10.000 cartoline al ministro Salvini per protestare contro le morti in mare.

Inviare 10.000 cartoline al ministro dell’interno Matteo Salvini, per protestare contro la sua linea dura contro i migranti, che ha visto uno dei suoi slogan nella frase “vedranno l’Italia solo in cartolina”: è questo l’obiettivo della campagna Solo in cartolina - Estate 2018, nata da un gruppo di giovani creativi italiani (Michela Locati, Nicole Romanelli, Pietro Gregorini, Verdiana Festa, Sara Consolato e Federica Michelietti), come risposta alle morti in mare, alle battaglie contro le navi umanitarie, alla chiusura dei porti.

“Vogliamo lanciare una sommossa epistolare che denunci le morti in mare”, spiega Nicole Romanelli, “una presa di posizione dei creativi italiani a sostegno di chi ogni giorno salva vite umane al largo delle nostre coste”. Dunque, una campagna per raccontare ciò che succede al largo delle coste italiane, e per schierarsi al fianco di chi salva le vite in mare, prendendo una posizione chiara: “soccorrere chi rischia di morire in mare è una priorità e un dovere a prescindere dalle diverse posizioni politiche sull’accoglienza. Ostacolare le operazioni di salvataggio è una violazione dei diritti umani che non può essere ignorata”. La campagna vuole inoltre mobilitare i creativi spronandoli a prendere posizione, oltre che informare e sensibilizzare i cittadini sul ruolo delle ONG e sul lavoro che le organizzazioni non governative fanno nel Mediterraneo.

Alla campagna può aderire chiunque: è possibile inviare la propria cartolina all’indirizzo www.soloincartolina.it. È sufficiente che la cartolina (nel formato standard di 15 x 10,5 centimetri) ricordi una classica cartolina da località vacanziera, di quelle che tutti almeno una volta nella nostra vita abbiamo spedito a qualcuno: spazio quindi a cartoline vintage, trash, anni ’90, minimal, con baci e abbracci, purché in linea con il tema della campagna. I lavori saranno poi stampati nel formato standard e inviati al Viminale.

Di seguito, una selezione di alcune delle cartoline già visibili sul sito della campagna.

Saluti da Lampedusa, di Filippo Camedda
Saluti da Lampedusa, di Filippo Camedda



Saluti da Augusta, di Luigi Manganiello
Saluti da Augusta, di Luigi Manganiello



Wish you were here, di Adele Meccariello
Wish you were here, di Adele Meccariello



Spiaggiati con noi a Lampedusa, di Alice Tinti
Spiaggiati con noi a Lampedusa, di Alice Tinti



Wish you were here / Greeting from Italy, land of smiles di Allan Dransfield
Wish you were here / Greeting from Italy, land of smiles di Allan Dransfield



Buone vacanze da Pantelleria, di Camillo Viglino
Buone vacanze da Pantelleria, di Camillo Viglino



Abbracci da Lampedusa, di Chiara Bettega
Abbracci da Lampedusa, di Chiara Bettega



Saluti da Pozzallo, di Giulia Parri
Saluti da Pozzallo, di Giulia Parri



Saluti da Cattolica, di Laura Cammillucci
Saluti da Cattolica, di Laura Cammillucci

10.000 cartoline a Salvini, creativi lanciano la campagna contro le morti in mare
10.000 cartoline a Salvini, creativi lanciano la campagna contro le morti in mare


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma