A Firenze compare un altro poliedro: è il tetraedro per l'imminente mostra dedicata a Leonardo e la botanica


In Piazza della Stazione a Firenze è comparso un altro poliedro per l’imminente mostra dedicata a Leonardo.

Si avvicina la mostra La Botanica di Leonardo. Per una nuova scienza tra Arte e Natura. In Piazza della Stazione a Firenze è comparso un altro grande poliedro di sei metri di altezza. Dopo l’esaedro in Piazza Bambini di Beslan, l’icosaedro in Piazza Santa Maria Novella e il dodecaedro in Piazza della Signoria, è apparso il tetraedro, simbolo del fuoco, che Leonardo Da Vinci disegnò per il manoscritto De Divina Proportione del frate matematico Luca Pacioli. Per Platone, i poliedri avevano significati simbolici particolari: il dodecaedro rappresentava l’intero universo, l’esaedro la terra, l’icosaedro l’acqua, il tetraedro il fuoco e l’ottaedro l’aria.

La mostra fiorentina sarà inaugurata il 13 settembre 2019 presso il Museo di Santa Maria Novella, e sarà visitabile fino al 15 dicembre 2019. La rassegna rientra nell’ambito delle celebrazioni in occasione del cinquecentenario della morte del genio toscano.

A Firenze compare un altro poliedro: è il tetraedro per l'imminente mostra dedicata a Leonardo e la botanica
A Firenze compare un altro poliedro: è il tetraedro per l'imminente mostra dedicata a Leonardo e la botanica


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER