Torna a casa la laminetta aurea di Hipponion


La laminetta aurea di Hipponion, significativa testimonianza del culto delle religioni misteriche in Calabria, torna nel Museo Archeologico Nazionale di Vibo Valentia.

Dopo essere stata esposta alla rassegna "L’immagine invisibile" tenutasi al Museo Archeologico Nazionale di Paestum dal 3 giugno al 7 ottobre 2018, la laminetta aurea di Hipponion è tornata a casa, nel Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, che ha sede nel Castello Normanno Svevo.

La laminetta fu ritrovata in una tomba dell’antica Hipponion e risale al IV secolo a.C.
Questa veniva posta sul petto del defunto per accompagnare la sua anima nel regno dell’Ade. In questo caso la laminetta avrebbe accompagnato una fanciulla di nobile famiglia.

La laminetta aurea è una testimonianza molto significativa del culto delle religioni misteriche in Calabria: si tratta infatti di una lamina orfica.

Il Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, diretto da Adele Bonofiglio, afferisce al Polo Museale della Calabria, guidato da Angela Acordon.

Torna a casa la laminetta aurea di Hipponion
Torna a casa la laminetta aurea di Hipponion


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER