Tragedia al Museo Civico di Canneto sull'Oglio. Donna entra e accoltella a morte bibliotecaria


Tragedia al Museo Civico di Canneto sull’Oglio, dove una donna è entrata e ha aggredito la bibliotecaria Paola Beretta, ferendola a morte.

Una tragedia insensata e inspiegabile quella accaduta nel tardo pomeriggio di sabato 1° settembre al Museo Civico di Canneto sull’Oglio, in provincia di Mantova. Una donna di cinquantotto anni è entrata nel Museo, armata di due coltelli da macellaio, e ha aggredito, ferendola a morte, una dipendente, Paola Beretta (di cinquantaquattro anni), che da vent’anni lavorava come bibliotecaria nel complesso di piazza Gramsci. La lavoratrice, molto conosciuta e stimata in città, è deceduta poco dopo il suo arrivo in ospedale. L’assassina si è poi avventata su di un ragazzo della protezione civile di Asola, che è rimasto ferito ma non è in pericolo di vita. In seguito, la donna è uscita dal museo e ha cominciato a tirare coltellate a chiunque le capitasse a tiro: sotto i colpi sono finiti una signora in carrozzina e suo figlio che la stava accompagnando, anche loro feriti ma non in modo grave.

Alla fine, l’intervento del comandante della polizia municipale di Asola, Marco Quatti, che si trovava in piazza per caso al momento dell’aggressione, e di alcuni passanti, ha avuto successo nel bloccare la donna, che è stata fermata per omicidio e lesioni volontarie. Non si conoscono al momento le cause del folle gesto, anticipato nella nottata scorsa da un’aggressione simile: la donna fermata aveva infatti assalito nottetempo una persona che stava acquistando un pacchetto di sigarette a un distributore automatico. Stando ai primi accertamenti risulterebbe che l’assalitrice aveva avuto problemi di natura psichica ed era stata seguita dai servizi sociali di Canneto sull’Oglio.

Intanto, sui social, grande è il dolore per la perdita di Paola Beretta, che lascia il marito e tre figli. Era una grande conoscitrice di bambole storiche (il Museo Civico di Canneto sull’Oglio possiede infatti una delle più importanti collezioni di bambole in Italia), e chi la conosceva la descrive come una persona molto buona, gentile, generosa e disponibile, oltre che molto attaccata al Museo di Canneto.

Tragedia al Museo Civico di Canneto sull'Oglio. Donna entra e accoltella a morte bibliotecaria
Tragedia al Museo Civico di Canneto sull'Oglio. Donna entra e accoltella a morte bibliotecaria


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER