Verso la riapertura della Via dell'Amore


Si è tenuto un incontro tra MiBACT e Comune di Riomaggiore per accordo sull’utilizzo dei fondi Cipe per la riapertura della Via dell’Amore.

Ieri mattina, 28 marzo, a Roma si è tenuto l’incontro tra il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini e il sindaco di Riomaggiore Fabrizia Pecunia per stipulare un accordo tra il Comune e il MiBACT riguardo all’utilizzo dei 7 milioni di euro finanziati dal Cipe per riaprire la Via dell’Amore.

Dichiarata di interesse culturale nel 2015, la Via dell’Amore è una delle più significative attrazioni turistiche dell’area delle Cinque Terre, dichiarata patrimonio UNESCO: si tratta di un sentiero a picco sul mare che unisce attraverso un percorso di poco più di un chilometro i borghi liguri di Riomaggiore e Manarola

Nel 2012 la Via dell’Amore è stata chiusa ai visitatori a seguito di una caduta massi che aveva provocato ferite a un gruppo di turisti.

Il sindaco di Riomaggiore Fabrizia Pecunia ha dichiarato: “Un incontro molto positivo, un passo avanti per arrivare a definire le modalità e i tempi di utilizzo dei fondi Cipe. Finora è stato perso troppo tempo, adesso tutte le istituzioni coinvolte facciano squadra e lavorino in sintonia per arrivare a individuare un vero e proprio cronoprogramma che consenta di riaprire al più presto la Via dell’Amore. Un ringraziamento al Governo per l’impegno non solo economico che sta mettendo su questo importante progetto strategico nazionale”.

Fonte: MiBACT

Ph. Credit

 

Verso la riapertura della Via dell'Amore
Verso la riapertura della Via dell'Amore


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER