Viareggio, la denuncia: “opera di Giulio Turcato rimossa e gettata come un rifiuto tra le erbacce”


A Viareggio un’importante opera di Giulio Turcato è stata smontata e rimossa dalla sua collocazione. Ora si trova in un deposito poggiata sull’erba.

A Viareggio, nei giorni scorsi, un’importante opera di Giulio Turcato (Mantova, 1912 - Roma, 1995), Le Oceaniche, donata nel 1990 dal maestro dell’astrattismo italiano al Comune di Viareggio e installata in piazza Puccini, era stata rimossa dalla sua collocazione, suscitando indignazione e sollevando dubbi sulla sua destinazione. Il “mistero” ha avuto una soluzione stamani: sono comparse immagini della scultura, smontata, in un deposito comunale, poggiata a terra sull’erba e dietro alcuni cassonetti.

A denunciare lo stato dell’opera sono stati stamani, con due post su Facebook indipendenti, il consigliere comunale Alessandro Santini (Lega Nord) e la giornalista Rossella Martina, coordinatrice di Italia Viva in città: entrambi se la prendono con l’amministrazione comunale guidata da Giorgio Del Ghingaro, indipendente di centro-sinistra. “Ecco che fine hanno fatto le vele di piazza Puccini: gettate come rifiuti tra le erbacce al deposito comunale”, scrive Rossella Martina sul social. “Il complesso scultoreo del Maestro Turcato, uno dei massimi esponenti dell’astrattismo italiano, donato alla città di Viareggio e dagli anni Novanta collocato in Piazza Puccini, è stato rimosso su ordine dell’amministrazione comunale e gettato tra le erbacce al deposito comunale degli ex macelli. Questo è il rispetto che Del Ghingaro ha per Viareggio e per i grandi dell’arte che l’hanno amata”.

È invece sarcastico Santini, che mostrando le foto dell’opera a terra nel deposito comunale, commenta: “signore e signori ecco a voi il nuovo museo del Comune di Viareggio. Ecco dove il sindaco Del Ghingaro e l’assessore alla cultura Mei hanno posizionato la scultura Le Oceaniche di Giulio Turcato, che fino a ieri erano in piazza Puccini”. Il Pd ha invece annunciato un’interrogazione, fissata per domani, onde chiarire la vicenda delle Oceaniche “finite tra i rifiuti nel deposito comunale dei Macelli”, scrive il partito in un comunicato. Tutti infatti attendono chiarimenti e vogliono conoscere quale sarà la destinazione dell’importante opera di Turcato.

Nell’immagine: Le Oceaniche di Giulio Turcato nella loro collocazione di piazza Puccini, e l’opera smontata nei depositi comunali in una foto del Pd di Viareggio e in una foto del consigliere Santini.

Viareggio, la denuncia: “opera di Giulio Turcato rimossa e gettata come un rifiuto tra le erbacce”
Viareggio, la denuncia: “opera di Giulio Turcato rimossa e gettata come un rifiuto tra le erbacce”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER