World Pesto Day, Genova chiede che il pesto venga riconosciuto patrimonio UNESCO


Oggi Genova lancia il ’World Pesto Day’ e si mobilita per chiedere all’UNESCO il riconoscimento del pesto come patrimonio dell’umanità.

Oggi la città di Genova è in particolare fermento: è stato infatti indetto il World Pesto Day, un “social mob” per promuovere la candidatura del pesto, la tipica specialità gastronomica della Liguria, a patrimonio UNESCO. È stata scelta la giornata di oggi in quanto sabato 17 marzo si tiene anche la settima edizione del Campionato Mondiale di Pesto al mortaio, che a Palazzo Ducale vede sfidarsi 100 concorrenti di cui 55 liguri, 25 provenienti da altre zone d’Italia, e 20 stranieri. I genovesi stanno dunque riempendo oggi i social con hashtag come #worldpestoday #orgogliopesto #pesto #italianfood #foodlover #pestochampionship #pestogenovese #annodelciboitaliano.

La città chiede a tutti di postare sui social foto che abbiano a che fare col pesto (mortai al lavoro, piatti di trenette, mazzi di basilico e tutto ciò che abbia a che fare con la tipica specialità ligure) per aumentare l’efficacia e la visibilità della campagna, ovviamente il tutto accompagnato dagli hashtag sopra citati. L’azione è nata nell’ambito del tavolo di lavoro del progetto europeo URBACT Interactive Cities, di cui Genova è capofila, ed è frutto della collaborazione di Comune di Genova, Camera di Commercio, ASCOM, Confesercenti, Associazione Palati Fini, Igers Genova; ed è stata inserita da Regione Liguria nell’ambito della “Settimana del Pesto”. Per trovare tutte le informazioni sull’evento ci si può recare sul sito Visit Genoa.

World Pesto Day, Genova chiede che il pesto venga riconosciuto patrimonio UNESCO
World Pesto Day, Genova chiede che il pesto venga riconosciuto patrimonio UNESCO


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


1 maggio al museo: il MiBACT apre al pubblico musei, monumenti e aree archeologiche statali
1 maggio al museo: il MiBACT apre al pubblico musei, monumenti e aree archeologiche statali
Un nome per il nuovo blu
Un nome per il nuovo blu
Il ministro Bonisoli attacca alcuni giornali: sulle domeniche gratis “bugie ispirate da ignoranza o da malafede”
Il ministro Bonisoli attacca alcuni giornali: sulle domeniche gratis “bugie ispirate da ignoranza o da malafede”
Archeologi contro l'emendamento Lega Nord: “tutela, sicurezza e ricerca sommerse da un'idea dilettantistica dell'archeologia”
Archeologi contro l'emendamento Lega Nord: “tutela, sicurezza e ricerca sommerse da un'idea dilettantistica dell'archeologia”
Su Sky Arte HD una serata dedicata alle bellezze del Vaticano
Su Sky Arte HD una serata dedicata alle bellezze del Vaticano
Volterra, per tre anni divieto d'apertura di nuovi bar e ristoranti nel centro storico
Volterra, per tre anni divieto d'apertura di nuovi bar e ristoranti nel centro storico