Festivaletteratura lancia la Zona blu virtuale


Il Festivaletteratura di Mantova apre la Zona blu virtuale, uno spazio eventi accessibile a tutti.

Il Festivaletteratura apre la Zona blu, che si definisce come uno spazio eventi virtuale dove è possibile incontrare autori e vivere tutti i giorni l’esperienza del festival mantovano attraverso i propri device. “All’interno della zona blu è garantita la libera circolazione 24 ore su 24, anche in gruppi di amici” affermano dal Festivaletteratura, augurando a tutti una buona permanenza nella zona virtuale.

Ogni giorno sarà proposto un nuovo contributo al fine di rimanere uniti attraverso i libri e la letteratura.  

Grazie al podcast si potranno ascoltare le nuove puntate interamente dedicate all’edizione 2019 del festival: ciascun podcast propone la registrazione completa di un incontro, accompagnata da una breve introduzione, tra i più emozionanti e curiosi.

Mediante i percorsi d’ascolto si potranno ripercorrere le ventitré edizioni passate del festival grazie ai documenti d’archivio. Temi e autori legati da aspetti comuni proposti nelle varie edizioni. 

La cartolibreria di Festivaletteratura darà l’opportunità di scaricare i romanzi, le raccolte di racconti, i vocabolari, le guide-gioco, i reportage, le mappe, le bibliografie tematiche di tutti questi anni. 

Inoltre, è possibile sostare nell’oasi di lettura, dove verrà letto insieme un romanzo senza alcun disturbo: i Promessi sposi di Alessandro Manzoni. Alcuni scrittori leggeranno in video le pagine del romanzo e le commenteranno. 

Per accedere alla Zona blu: https://zonablu.festivaletteratura.it/

Festivaletteratura lancia la Zona blu virtuale
Festivaletteratura lancia la Zona blu virtuale


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma